A Bellano arriva la tassa di soggiorno  «Investiremo i ricavi nel turismo»
Turisti sul lungolago a Bellano: dall’anno prossimo dovranno pagare la tassa di soggiorno

A Bellano arriva la tassa di soggiorno

«Investiremo i ricavi nel turismo»

Dal 2018 si pagherà da uno a tre euro al giorno

per un massimo di cinque pernottamenti

Arriva l’imposta di soggiorno per i turisti: minimo un euro al giorno a persona, per un massimo di cinque pernottamenti nella stessa struttura, dal 1° marzo al 30 settembre. Verrà applicata dal 2018.

«Fa parte del nostro programma elettorale – ha affermato l’assessore Irene Alfaroli – perché tutto viene reinvestito nel turismo. La legge di metà luglio ci ha dato la possibilità di derogare al blocco dei tributi. Il gettito verrà destinato ad interventi nel turismo, per il sostegno delle ricettività e dei servizi pubblici locali».

Il tariffario tiene conto della diversa tipologia delle strutture e prevede 1 euro per gli alberghi a una e due stelle, i B&B, le case vacanza, gli appartamenti, gli affittacamere e le locazioni brevi mentre è 0,50 per le aree all’aperto.

Si pagheranno invece 1,50 euro per gli hotel a tre stelle, 2 euro per quelli a quattro, 2,50 euro per quelli a cinque e 3 euro per i cinque super, categorie, le ultime tre, che però a Bellano non ci sono.

L’articolo completo e l’approfondimento sul giornale in edicola.

© RIPRODUZIONE RISERVATA