Tra Morbegno e il tango  è autentica passione
Un momento del concerto spettacolo “Un viaje a la Santa María del Buen Ayre” (Foto by sandonini)

Tra Morbegno e il tango

è autentica passione

La passione per la danza più forte del tempo pessimo.

Anche la nona edizione va in archivio con un tondo tutto esaurito. «Il tango continua a destare fervore ed entusiasmo tra gli appassionati che anno dopo anno partecipano al Tango Festival. Il pubblico ha risposto con grande partecipazione e l’interesse dei partecipanti ai corsi e alla milonga è stato di grande apprezzamento», commenta Ivana Zecca, ideatrice e direttore artistico della rassegna. Un weekend ricco e pieno di iniziative ancora una volta ha riscaldato Morbegno e gli amanti della musica di Buenos Aires.

La cittadina si è svegliata con la sorpresa di vedere ballerini che danzavano per le strade del centro storico al suono delle più note melodie e dei tanghi tradizionali, mentre presso il chiostro e la sala capitolare del complesso di Sant’Antonio, sono arrivati dalla valle e dalle province limitrofe (Como, Milano, Varese, Lecco, Bergamo ) i partecipanti agli stage.

Applausi dalla sala colma a una straordinaria coppia di ballerini in grado di fondere tecnica, dinamica e consapevolezza del movimento con fantasia, armonia e ricchezza espressiva: Maria Filali e Gianpiero Galdi. I due Maestri hanno tenuto anche gli stage di tecnica femenina e tecnica masculina sabato e domenica, molto partecipati, a dimostrazione che la passione per la danza è capace di sfidare e vincere anche il cattivo tempo. Bis e apprezzamenti per il concerto-spettacolo “Un viaje a la Santa María del Buen Ayre” con BossoConcept Ensemble, Maria Filali y Gianpiero Galdi, Lorena Tarantino y Giovanni Cocomero all’auditorium.

E dopo il successo dell’appuntamento con il tango, l’associazione Serate musicali ha fissato la prossima iniziativa per sabato 16 settembre alle 21 nella chiesa di S. Ambrogio a Cosio valtellino con la Missa Katharina di Jacob de Haan con il corpo musicale di Delebio e il coro Musica viva di Colico . La composizione fu scritta magistralmente dall’autore contemporaneo olandese Jacob de Haan, autore di brani originali per orchestre di fiati che, nel corso della carriera, ha sviluppato un interesse crescente per la musica sacra.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti (0) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito. I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati. Accedi per commentare