Quattro appuntamenti con la ricerca  L’Ultima Luna tra burattini e trampoli
Teatro dell’Acquario per l’Ultima Luna d’estate

Quattro appuntamenti con la ricerca

L’Ultima Luna tra burattini e trampoli

Domani spettacoli in tre Comuni a partire dalle 16 , si inizia con i bambini e Pulcinella - A Sirtori parata da strada, nel parco del Gelso dialetti e lingue diverse e racconti dall’India - Con il coupon che trovi su La Provincia avrai diritto a uno sconto sul biglietto d’ingresso

Domani (sabato) al Festival del teatro popolare di ricerca “L’ultima luna d’estate” sono in programma quattro appuntamenti, a partire dalle 16, in tre Comuni diversi.

Il primo ad andare in scena è una produzione di Teatro Bertolt Brecht, oggi alle 16 alla Chiesa di Casternago a Rovagnate (in caso di pioggia al Teatro parrocchiale). E’ il tradizionale spettacolo per bambini, fuori abbonamento. Uno spettacolo di burattini ovvero “I racconti di Fernando”, incubi, lazzi e sogni di Cetrulo Pulcinella, di e con Maurizio Stammati, burattini di Carlo De Meo.

Alle 20 “Fiesta” di Teatro dei Due Mondi, ma a Sirtori a Villa Besana (in caso di pioggia nella palestra comunale): una parata in perfetto stile di strada, con trampoli, percussioni e musica. Uno spettacolo nato da un’idea “intorno a” un racconto di Gabriel Garcia Marquéz (L’incredibile e triste storia della candida Erendira e della sua nonna snaturata) e capace di prendere vita propria tra suoni e colori, parlate in dialetto maccheronico che diventano un perfetto grammelot. Una festa con il pubblico per grandi e piccini, con Denis Campitelli, Federica Belmessieri, Tanja Horstmann, Angela Pezzi, Maria Regosa, Renato Valmori, regia di Alberto Grilli.

Teatro dell’Acquario alle 21,30 nel parco Il Gelso a Viganò (nella palestra comunale in caso di maltempo) presenta “Giufà e il mare”, di Antonello Antonante, con Maurizio Stammati e Dilva Foddai, regia di Antonello Antonante: dialetti e lingue diverse, colori e suoni, attori e personaggi, racconti e aneddoti, miti di un tempo e cose reali, identità e tradizioni, il cantautore incontra e conosce persone sempre diverse tra loro. Giufà è un tipico esempio di transumanza narrativa: temi simili si ritrovano in paesi assai distanti in un’area culturale che affonda le radici nella comune matrice del Mediterraneo.

Con il coupon che trovi su La Provincia avrai diritto a uno sconto sul biglietto d’ingresso

© RIPRODUZIONE RISERVATA