Paris - Texas di Wim Wenders “rivisto”  Al Circolo Libero colonna sonora inedita
Marco Menaballi, musicista e dj lecchese che ha “rivisto” la colonna sonora di Paris Texas

Paris - Texas di Wim Wenders “rivisto”

Al Circolo Libero colonna sonora inedita

Lecco, il musicista e dj lecchese Marco Menaballi ha rielaborato la musica della celebre pellicola - L’interpretazione verrà eseguita dal vivo questa sera con inizio in programma dalle 21.30

L’esordio delle serate live del mese di febbraio al Circolo Libero Pensiero fa rima con ri-sonorizzazione di grandi opere cinematografiche.

Oggi una nuova puntata del progetto firmato Marco Menaballi, artista lecchese che presenta una personale interpretazione di “Paris, Texas” di Wim Wenders, eseguendo una colonna sonora inedita dal vivo (via Calloni 14; dalle 21.30; ingresso con offerta libera a “cappello”).

L’evento

L’evento - parte del cartellone di “Libero Jazz”, la rassegna in scena ogni giovedì nel rione di Rancio - è la terza tappa della Quadrilogia del Viaggio. Fin dal principio, infatti, le proposte di Marco Menaballi, dj, musicista, grafico si sono incardinate ad alcune tematiche (quali appunto il viaggio), declinate partendo da diverse pellicole dalla fruizione anche molto differente.

Di ogni opera sono mantenuti i dialoghi originali. Ciò che cambia con la ri-sonorizzazione è invece la colonna sonora. Sostituendo all’originale soundtrack una nuova base musicale di tutto il film, il progetto di Menaballi mira quindi a stimolare nel pubblico altri elementi di lettura. E di riflessione.

«Anche un film già visto assume così significati nuovi, a volte sorprendenti: provare per credere» spiega Menaballi.

“Paris, Texas”, Palma d’Oro al Festival di Cannes 1984, richiama nel titolo la cittadina di Paris, nel Texas (Usa). Tra deserti e paesaggi inospitali del West americano il regista racconta la storia di un personaggio, arido nei sentimenti tanto quanto lo sono quei paesaggi, Travis Henderson.

Un uomo ridotto al (quasi assoluto) mutismo dopo aver vagato, in solitaria e per anni, in lande sperdute tra Texas e Messico. Svenuto e soccorso da un medico, nel portafoglio di Travis vengono trovate alcune fotografie di una bellissima giovane dai capelli biondi, e di un bambino. Inizierà così un lungo viaggio fatto di passato e presente difficile da affrontare.

Prossimo appuntamento

La Quadrilogia del viaggio sarà completata giovedì 2 marzo con “Spun” di J. Akerlund, ultima tappa della proposta 2016-17 di ri-sonorizzazione al Libero Pensiero. “Libero Jazz” invece continua anche nel mese di febbraio con un calendario fitto di eventi ogni giovedì.

Attesi in ordine d’apparizione David Ambrosioni e Lorenzo Livraghi (un duo tra jazz e pop); Alessandra Novaga e Massimo Falascone (duo d’improvvisazione libera tra chitarra elettrica e sassofoni); Dino Massa Quartet Suite (con Massa al pianoforte, Nicola Pisani al sax, Luca Garlaschelli al contrabbasso, e Alessandro Rossi alla batteria).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti (0) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito. I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati. Accedi per commentare