Lecco: Spazio Teatro Invito Cantiere di cultura nella città
Nanni Svampa: a lui è dedicato il primo spettacolo dei sedici proposti da Teatro Invito

Lecco: Spazio Teatro Invito
Cantiere di cultura nella città

È stato presentato ieri il progetto “SCultura”, avrà come cuore pulsante la sala di via Ugo Foscolo - Film, teatro, musica ma anche cooperazione

Uno Spazio sempre più affollato, inclusivo, una scommessa vinta e il segno di qualcosa che mancava in città e che non poteva lasciare indifferenti cittadini e associazioni.

Solo l’anno scorso Teatro Invito presentava la nuova sede in via Ugo Foscolo 42, le dava un nome, Spazio Teatro Invito, e presentava la sua stagione teatrale. A un anno di distanza non solo la compagnia teatrale lecchese ha trovato casa, ma è in grado di ricevere ospiti, di organizzare eventi. Di fare progetti.

Idee e risorse in circolo

L’assessore alla Cultura del Comune di Lecco Simona Piazza, intervenuta alla presentazione della nuova stagione allo Spazio Teatro Invito, ha riconosciuto alla compagnia il coraggio per aver partecipato e vinto il bando aggiudicandosi una sala fino ad allora vuota e priva di destinazione, e in seguito per averci organizzato eventi teatrali, musicali e culturali in senso lato. «Un grazie - ha detto l’assessore - per il coraggio di aver iniziato, e per aver creato una rete di associazioni presentando un progetto che ha ottenuto il contributo della Fondazione Cariplo. Grazie per aver messo in circolo idee e risorse, alle quali partecipa fattivamente il Comune, da sempre interessato a promuovere la cultura sul territorio».

Non più soltanto la sede di Teatro Invito ma un nuovo luogo della cultura a Lecco. «Un centro culturale come a Lecco non c’è mai stato - si legge sul pieghevole di presentazione del progetto “SCultura” - che porterà allo Spazio iniziative culturali nuove in ambiti artistici e sociali diversi, grazie alla partnership con i più significativi soggetti del territorio che operano in settori contigui e complementari: teatro, cinema, musica, intercultura». Partecipano a “SCultura” - Dinamo Culturale, Les Cultures, Il Cerchio Tondo oltre naturalmente a Teatro Invito. Portano ciascuno la propria specificità: film; progetti di accoglienza, integrazione e cooperazione internazionale; teatro di figura, burattini ma non solo; teatro e musica.

In attesa del Sociale

Sono intervenuti, presentando il programma delle loro iniziative - da oggi sul sito di Teatro Invito - Giulio Sangiorgio di Dinamo Culturale, Maria Grazia Zanetti per Les Cultures, Marco Randellini per Il Cerchio Tondo, Giusi Vassena e Luca Radaelli per Teatro Invito. Elena Scolari ha ammesso che non avrebbe mai pensato di utilizzare la sala per quattro e più giorni la settimana. Un cantiere di cultura aperto alla città. Nella speranza che quello per riaprire il Sociale si metta in moto. Info segreteria@teatroinvito.it.

Il programma

Non solo teatro, ma cinema, per adulti e bambini, musica, teatro domenicale per i più piccoli, corsi teatrali e spettacoli per le scuole.

Il progetto “SCultura” ha un calendario fitto di appuntamenti. Per novembre e dicembre Dinamo Culturale ha in cartellone il cinema per adulti con alcuni titoli da prima visione, come “A Ciambra”, selezionato per concorrere agli Oscar per l’Italia, “L’intrusa” di Leonardo Di Costanzo e “Gatta Cenerentola” (un trittico napoletano, cui si aggiunge “Nico” premiato a Venezia) e cinema per bambini e famiglie, di sabato.

Il Cerchio Tondo di Mandello, dopo i buoni risultati dello scorso anno, con metà delle rappresentazioni allo Spazio, porta da sei a nove gli spettacoli della sua rassegna domenicale per i più piccoli “C’è spettacolo a Teatro”. Les Cultures si muove su due fronti. Da una parte prosegue il lavoro in continuità con “Immagimondo”, un ciclo di conferenze per aprire lo sguardo a culture e mondi diversi dal nostro ma che con il nostro sono sempre più in contatto. Mentre su un altro fronte intende sperimentare dei laboratori per i giovani della seconda generazione, spesso emarginati da differenze culturali difficili da colmare.

Sedici gli spettacoli teatrali della stagione di Teatro Invito, fino ad aprile. Si comincia con “Vengo anch’io”, un ricordo di Nanni Svampa recentemente scomparso” il 10 novembre.

© RIPRODUZIONE RISERVATA