Una discarica dentro il bosco  Caccia aperta all’inquinatore
Lasciati fra gli alberi sacchi con parti di rubinetteria, scarti di cemento, ma anche quaderni e libri

Una discarica dentro il bosco

Caccia aperta all’inquinatore

Calolziocorte, nei sacchi lasciati nel verde

gli scarti di una ristrutturazione

Una discarica abusiva: qualche incivile ha trasformato uno spazio verde sulle colline calolziesi in una pattumiera a cielo aperto, abbandonandovi una decina di sacchi di rifiuti di ogni genere, frutto probabilmente della sistemazione della propria abitazione.

La polizia locale, però, mobilitata dall’assessore competente, ha effettuato un sopralluogo e raccolto indizi che potrebbero portare all’identificazione dell’inquinatore, sulla cui testa pende una sanzione fino a 600 euro.

Il nuovo anno si è aperto dunque con l’ennesimo sfregio al verde di Calolzio, che si aggiunge alla già lunga lista di situazioni critiche affrontate regolarmente dalla protezione civile, da realtà volontarie e con manifestazioni come la giornata del verde pulito.

Peccato però che questi esempi positivi non riescano a fare breccia nell’ignoranza che ancora caratterizza il territorio – non esclusivamente calolziese – e che produce risultati come quello rinvenuto a cavallo tra Lorentino e Sopracornola.

L’articolo completo sul giornale in edicola domani, domenica 8 gennaio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti (0) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito. I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati. Accedi per commentare