Tragedia all’ex ditta Passerini  L’amico ora sorvegliato speciale
La tragedia avvenne alla Passerini (Foto by Menegazzo)

Tragedia all’ex ditta Passerini

L’amico ora sorvegliato speciale

Calolziocorte, i giudici hanno parzialmente accolto la richiesta avanzata dalla questura

Un anno e mezzo di sorveglianza speciale a carico di un uomo di 57 anni, residente a Vendrogno, ma domiciliato a Calolziocorte, in rione Foppenico, a casa dei familiari.

I giudici hanno accolto in parte la richiesta dei poliziotti dell’ufficio prevenzione della questura che hanno presentato la richiesta di tre anni di misura richiamando alcuni precedenti e quanto emerso nelle ultime inchieste a carico di Caliò in un processo per ricettazione di un’auto e per il coinvolgimento nella tragica vicenda risalente a domenica 26 aprile 2015 quando l’amico Fabio Mannarino, 30 anni, calolziese, rimase folgorato da una forte scarica elettrica all’ex azienda Passerini di Dolzago.

I particolari su “La Provincia di Lecco” in edicola giovedì 21 gennaio

© RIPRODUZIONE RISERVATA