Scuole, iscritti in calo a Calolziocorte  «Forte rischio di accorpamenti»
Le elementari di Rossino. Del rischio di chiusura se ne parla da anni, il problema torna alla ribalta

Scuole, iscritti in calo a Calolziocorte

«Forte rischio di accorpamenti»

Il piano di riorganizzazione dei plessi è da rivedere

A breve un incontro intercomunale, ma i tagli incombono sul nuovo anno

Gli alunni continuano a diminuire, a causa del calo delle nascite e dell’emigrazione, cui si dovrebbe aggiungere pure il passaggio di Torre de’ Busi alla Provincia di Bergamo. Il problema della popolazione scolastica e del sovradimensionamento dei plessi resta quindi sul piatto e sarà affrontato, in un incontro in cui si parlerà di come gestire in modo omogeneo l’argomento a livello di Valle San Martino, nei prossimi giorni con le altre amministrazioni comunali.

Il Comune di Calolzio, un anno dopo la presentazione del piano di riorganizzazione scolastica che provocò una vera sollevazione popolare, si trova di nuovo alle prese con il problema dei plessi, troppo numerosi in funzione dei bambini che li frequentano. A breve un incontro intercomunale. A rischio sono anzitutto le scuole di cui già da anni si parla di possibile chiusura.

Leggete tutti i particolari sull’edizione odierna de La Provincia di Lecco

© RIPRODUZIONE RISERVATA