Pescate, in un anno record di multe  Due vigili e 150 mila euro di incassi
Due soli vigili in organico al Comune di Pescate ma multe quintuplicate

Pescate, in un anno record di multe

Due vigili e 150 mila euro di incassi

Il sindaco Dante De Capitani conferma la fama di sceriffo, sanzioni quintuplicate

«Siamo in sottorganico ma il controllo è costante, negli anni passati la media era di 30 mila euro»

Il 2016 sarà ricordato come l’anno delle multe. Dal primo gennaio dell’anno scorso, al 31 dicembre appena passato, sotto la guida del sindaco Dante De Capitani che ha anche il ruolo di comandante, il comando di Polizia locale ha elevato sanzioni per violazioni al Codice della Strada, per oltre 150 mila euro.

Anche se sotto organico, il comando di Pescate, legato in convenzione anche al comune di Garlate, si è trasformato nel terrore di tutti i guidatori che non rispettato le norme del Codice della strada.

Con gli agenti in servizio e tutti i progetti attuati come gli “Angeli Pescatesi” e l’uso del “Falcon” , ovvero il sistema di controllo  per la visualizzazione dei dati veicolari, si è segnato un nuovo record:

«Il comando che pur contando su sole due unità effettive, nel corso del 2016 ha elevato oltre 150 mila euro di sanzioni per le sole violazioni al codice della strada, di cui oltre 10 mila euro elevate dallo scrivente per divieto di sosta. Negli anni passati la media delle sanzioni si aggirava intorno ai 30 mila euro».

Il servizio su La Provincia di Lecco in edicola domenica 15 gennaio

© RIPRODUZIONE RISERVATA