La morte di Alessandro, caso riaperto  Appello del padre: «Chi ha visto parli»
Quel che è rimasto della vettura del giovane dopo il mortale incidente a Palazzago

La morte di Alessandro, caso riaperto

Appello del padre: «Chi ha visto parli»

Respinta la richiesta d’archiviazione, restano dubbi su quanto accaduto al giovane di Valmadrera

Il Gip del Tribunale di Bergamo ha rigettato la richiesta d’archiviazione del procedimento per l’incidente in cui trovò la morte Alessandro Segreto, alla guida della sua “Peugeot 206” contro un muro lungo la Como-Bergamo, a Palazzago, nella notte tra il 24 e il 25 aprile 2016. «Non ho mai creduto alla ricostruzione diffusa dalle fonti ufficiali e ora mi solleva molto – è il commosso commento del papà, Vincenzo Segreto – che un giudice voglia approfondire che cos’è realmente successo». Il papà della vittima rilancia l’appello: «Benché sia passato oltre un anno, se qualcuno ha visto, parli: tutto può essere utile all’indagine».

Leggete tutti i particolari sull’edizione odierna de La Provincia di Lecco

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti (0) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito. I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati. Accedi per commentare