Il lungolago fra tintarella e cultura  «Ai commercianti un settore su tre»
Malgrate - Il lungolago in versione “spiaggia libera” anche in questa primavera è già stato preso d’assalto dai gitanti

Il lungolago fra tintarella e cultura

«Ai commercianti un settore su tre»

Malgrate, la gestione dovrà coniugare

il lido con uno spazio dedicato alla lettura

Contromisure ai bivacchi sul lungolago: la giunta comunale di Malgrate – sollecitata anche dall’anticipo di stagione, avuto a Pasquetta - ha deciso. Farà parzialmente retromarcia sul perentorio «no» contrapposto ultimamente all’idea del lido (o solarium, come definito da qualche esercente); però accoglierà solo in parte la proposta avanzata dalla neonata associazione dei commercianti, di intervenire nella gestione dei settori a verde lungo la passeggiata. Quest’ultima verrà riarredata con «vegetazione di pregio».

Anticipa il sindaco Flavio Polano: «Accoglieremo la proposta avanzata dall’associazione commercianti di affidarle in gestione un settore, combinando le soluzioni lido e book-crossing: lo spazio di lettura sarà associato alla possibilità di prendere il sole, ma il numero di lettini dovrà essere inferiore allo scorso anno, quando avvenne una sperimentazione in extremis, a stagione già avviata».

L’articolo completo sul giornale in edicola.

© RIPRODUZIONE RISERVATA