I torrenti sono fogne a cielo aperto  Rivolta dei cittadini in piazza Mercato
l condomini di piazza del mercato sono esasperati

I torrenti sono fogne a cielo aperto

Rivolta dei cittadini in piazza Mercato

Calolziocorte Il Buliga e il Serta sono quasi asciutti e emanano un tanfo insopportabile

Problema causato da un condominio senza allacciamento, la minoranza attacca«Inaccettabile»

Torrenti trasformati in condotte fognarie a cielo aperto: i cittadini si lamentano e partono le segnalazioni.

E’ un periodo difficile per i corsi d’acqua del territorio. Il Buliga e il Serta ormai da qualche tempo si presentano in condizioni tutt’altro che ottimali. Tanto che alcuni residenti – in particolare quelli di piazza Mercato – rimarcano il fatto che l’odore che emana dal rio impedisce persino di aprire le finestre.

«Ho raccolto alcune segnalazioni – ha commentato il consigliere comunale leghista Cristina Valsecchi – e attraverso gli uffici comunali ho appreso che il problema è legato a un’abitazione rimasta disabitata per vent’anni e solo recentemente tornata ad essere utilizzata. Il problema pare legato all’assenza di allacciamenti alla rete fognaria, situazione che si riflette nel fatto che le acque nere vengono scaricate direttamente nel Buliga La proprietà aveva chiesto un mese fa le autorizzazioni per effettuare il relativo intervento, che poi però non ha realizzato.

E i cittadini della zona si lamentano in modo sempre più marcato: addirittura sono arrivati a sperare che piova presto, per far sì che le precipitazioni possano incidere in modo positivo ingrossando il torrente e liberando l’area dall’olezzo».

Leggi tutti i particolari su La Provincia di lecco in edicola sabato 4 novembre

© RIPRODUZIONE RISERVATA