Giochi più sicuri all’asilo “Collodi”   «La scuola per noi è una priorità»
L’esterno dell’asilo Collodi in via Bovara, è frequentato da 80 bimbi

Giochi più sicuri all’asilo “Collodi”

«La scuola per noi è una priorità»

Conclusi gli interventi che hanno interessato l’area estera della struttura

Il sindaco: «Come dimostrano altri progetti riteniamo fondamentale l’istruzione»

Anno scolastico nuovo, vita nuova per gli alunni della scuola dell’infanzia “Collodi” di via Bovara, che troveranno rinnovati gli esterni dell’asilo.

I lavori hanno interessato un’area di 435 metri quadrati già a verde, intorno ai giochi in legno come torre e castello, con scivoli e altalene.

«Sull’area – riferisce il sindaco, Donatella Crippa - è stata installata la pavimentazione antitrauma in gomma colata, posata sotto le due strutture per il gioco in legno, a tutela dei bambini in caso di caduta; è stata riqualificata inoltre completamente tutta l’area a verde intorno alle strutture stesse, rifacendo il fondo e posando il prato pronto in rotoli. Infine, è stata spostata la sabbionaia in corrispondenza del muro di confine con il torrente Rosè. Sono lavori ai quali tenevamo molto - sottolinea il sindaco – perché riteniamo l’attenzione per la scuola, che si concretizza non solo nel sostegno alle attività didattiche, come dimostrato dal piano per il diritto allo studio, recentemente approvato, ma anche negli interventi di manutenzione delle strutture».

La riqualificazione dell’asilo “Collodi” è costata oltre 11mila euro; è stata eseguita dall’azienda agricola “Minetti Giuseppe” di Lentate sul Seveso; la scuola materna di via Bovara è frequentata da circa 80 bambini. La situazione perdurava ormai da parecchi anni, definita dall’amministrazione comunale stessa «di sostanziale criticità», come più volte segnalato d’altronde dalla dirigenza scolastica dell’istituto comprensivo statale, alla quale l’asilo fa capo: quest’ultima, per l’asilo “Collodi” aveva ripetutamente sollecitato «l’adozione di azioni migliorative, sia per ottimizzare le condizioni di fruibilità degli spazi destinati al gioco , sia per rispettare gli standard di sicurezza dei giochi».

Rileva, la Crippa: «Già in precedenza, avevamo destinato una quota considerevole di risorse ad altre scuole, grazie agli spazi finanziari concessi al nostro Comune nel 2016: gli interventi avevano riguardato gli stabili che ospitano le altre scuole valmadreresi; ricordo, in particolare, che durante i mesi estivi sono stati portati a termine i lavori di sostituzione dei serramenti nella palestra dell’istituto comprensivo statale “Vassena” e nell’ala vecchia della scuola d’infanzia “Paolo VI”; sono stati sostituiti anche i serramenti della scuola primaria “Leopardi” e sono state realizzate le opere di completamento e normalizzazione dell’impianto elettrico nella sede della scuola media di via Fra’ Cristoforo».

© RIPRODUZIONE RISERVATA