Ex idraulico ruba a scuola per necessità  Arrestato e condannato a diciotto mesi
Le scuole medie di Valmadrera ripetutamente prese di mira dall’ex idraulico

Ex idraulico ruba a scuola per necessità

Arrestato e condannato a diciotto mesi

Bloccato in un’aula a Valmadrera, più volte aveva scassinato le macchinette delle merende

Si pensava ci fosse una ragazzata, dietro alla raffica di furti messi a segno nelle scorse settimane nelle scuole, da Valmadrera, a Galbiate, a Oggiono, tutti ai danni dei distributori di bevande e merendine: invece, nessuna banda di buontemponi pare averli scambiati per il bancomat con cui pagarsi qualche birra; il colpevole, in almeno cinque dei casi, è un uomo di mezza età, soverchiato dai casi della vita e dai tempi, grami, che corrono.

È questa la storia emersa in tribunale dove l’uomo è comparso: in vita sua, mai avrebbe pensato di finire a scassinare macchinette negli atri delle scuole per racimolare pochi euro coi quali tirare a campare, dopo trent’anni di lavoro regolare e onesto. Un copione da film, purtroppo invece del tutto reale: l’uomo, idraulico per una vita intera alle dipendenze di una ditta di Calolziocorte, si sarebbe ritrovato improvvisamente disoccupato circa otto mesi fa; separato, convivente con una nuova compagna e con un figlioletto piccolo al quale provvedere, infine senza soldi, ha ideato l’espediente dei distributori di bevande, furti semplici, senza colpo ferire, a ripetizione fino – nella notte di domenica – all’arresto in flagranza di reato: infatti, all’interno della scuola media “Vassena”, dove già l’ex idraulico aveva rubato più volte, c’erano i carabinieri ad attenderlo, all’interno di un’aula.

Subito è stato sottoposto al rito per direttissima dove ha patteggiato un anno e sei mesi di reclusione e 500 euro di multa. Il giudice, nel convalidare l’arresto, ha disposto la misura cautelare degli arresti domiciliari.

Leggete tutti i particolari sull’edizione di martedì de La Provincia di Lecco

© RIPRODUZIONE RISERVATA