Crolla un vecchio rustico  Provinciale 179 chiusa a Torre
L’edificio crollato che incombe pericolosamente sulla Provinciale

Crolla un vecchio rustico

Provinciale 179 chiusa a Torre

La circolazione vietata a tempo indeterminato

I residenti costretti a un percorso alternativo, con un’ora in più di strada

Crolla una porzione del tetto di un vecchio rustico, costruito il secolo scorso in prossimità della provinciale 179, e per motivi di sicurezza la Provincia di Lecco chiude totalmente al traffico la strada, imponendo agli abitanti della parte alta di Torre de’ Busi un lunghissimo giro per spostarsi da casa al resto del territorio calolziese.

A rendersi conto di quanto accaduto è stato ieri mattina un passante, che percorrendo i sentieri interni alla località Cà Zanelli (sopra l’abitato della frazione San Marco) ha trovato il percorso ostruito da un cumulo di macerie. Si trattava di quanto restava della parte di copertura che, non si sa esattamente quando, si era abbattuta al suolo, mettendo in luce tutta l’instabilità della costruzione.

Il problema, a questo punto, riguarda le tempistiche, perché «sino al compimento delle operazioni di messa in sicurezza dei fabbricati pericolanti, non è possibile garantire l’incolumità e la sicurezza della circolazione del traffico lungo il tratto stradale in questione; da qui la decisione di chiudere al transito la strada provinciale». E lo sarà a tempo indeterminato.

Ne consegue che fino a quando i proprietari della vecchia costruzione non interverranno con una bonifica, i residenti (e i clienti delle attività economiche) delle località Cà Bonasco, Coldara, Cornelle e Valcava e in via della Meta dovranno aggirare l’ostacolo passando per la bergamasca e salendo da Costa Valle Imagna, allungando il percorso di circa un’ora.

Leggete tutti i particolari sull’edizione di domani, mercoledì de La Provincia di Lecco

© RIPRODUZIONE RISERVATA