Civate, percorso pedonale per la stazione  La tutela dei pendolari ora è più vicina
Partiti i lavori per avvicinare la ferrovia al paese

Civate, percorso pedonale per la stazione

La tutela dei pendolari ora è più vicina

Via al progetto di Comune e Provincia che mira ad avvicinare la ferrovia con il paese L’obiettivo è anche rendere più sicuri gli attraversamenti pedonali con l’ illuminazione

Sono cominciati i lavori, per avvicinare la ferrovia al paese: il Comune, in collaborazione con la Provincia, ha dato il via all’esecuzione del progetto «per tutelare i pendolari – ricorda il sindaco, Baldassare Mauri - e favorire l’accesso alla stazione, situata al di là della strada regionale 639 e della provinciale 51».

Tutto a raso senza protezioni

L’obiettivo è anche di rendere più sicuri gli attraversamenti pedonali. I tratti interessati sono quelli riferiti al sovrappasso della 639 e all’accesso, appunto, alla stazione: tutto, però, «a raso», cioè senza costruire protezioni.

Tutt’altra cosa, naturalmente, del sovrappasso anch’esso inizialmente in progetto, e poi recentemente accantonato. La riqualificazione si farà senza ponte, né marciapiedi. «L’intervento attuale – conferma il sindaco - si integra con le rampe di scale che raggiungono il sovrappasso esistente; il cavalcavia sarà adeguatamente illuminato. Il tratto della strada provinciale 51 riferito all’accesso alla stazione – prosegue Mauri - verrà dotato di un nuovo percorso pedonale, anch’esso illuminato. Gli automobilisti saranno avvisati della presenza di eventuali passanti grazie alla posa di cartelli luminosi appropriati e da segnaletica orizzontale aggiornata».

Tutti i particolari su La Provincia in edicola mercoledì 5 luglio

© RIPRODUZIONE RISERVATA