Barriere antiterrorismo a Calolzio  Al Lavello presto tre varchi mobili
Uno dei punti strategici dove si intende posizionare una delle barriere antiterrorismo

Barriere antiterrorismo a Calolzio

Al Lavello presto tre varchi mobili

A breve nei punti strategici verranno collocati i dissuasori

Non soltanto la tutela dei cittadini che si spostano in seno all’isola pedonale dagli automobilisti che ignorano il divieto di accesso con le loro vetture: nell’area che sorge in fregio all’Adda stanno per essere posizionati dissuasori anche in funzione antiterrorismo, come concordato in occasione dell’incontro di qualche settimana fa dall’amministrazione comunale con il prefetto di Lecco, Liliana Baccari.

Si tratta di un intervento di messa in sicurezza dell’area più frequentata della città, dove l’ente locale sta studiando la collocazione di elementi che siano in grado non soltanto di proteggere chi si trova al suo interno, ma che abbiano anche un aspetto estetico gradevole.

I tre varchi saranno chiusi con dissuasori mobili, per permettere l’accesso a chi ne ha diritto (gli ambulanti, ad esempio): oltre all’accesso accanto al santuario, questi verranno collocati nei tratti in cui il vecchio tracciato si trasforma in pedonale, all’altezza della tangenzialina e della curva a gomito accanto all’ingresso principale del Dancing sport Lavello. In punti interni, invece, si collocheranno le barriere fisicamente più massicce, che fungano da protezione invalicabile. Il tutto sarà installato entro la fine dell’anno.

Leggete tutti i particolari sull’edizione odierna de La Provincia di Lecco

© RIPRODUZIONE RISERVATA