Al santuario di Bevera  prima visita di Delpini  E Scola è a Malgrate
Il nuovo arcivescovo di Milano Mario Delpini questa mattina a Bevera, accolto dalle autorità locali

Al santuario di Bevera

prima visita di Delpini

E Scola è a Malgrate

Il nuovo arcivescovo di Milano, alla prima uscita ufficiale, è al Santuario brianzolo

Monsignor Mario Delpini si è ufficialmente insediato ieri mattina quale nuovo arcivescovo di Milano e, per prima cosa, ha pensato a Bevera: in agenda, per la sua prima uscita ufficiale, ha scritto il santuario di Santa Maria nascente dove questa mattina la messa solenne; un grande onore, per i sacerdoti del territorio, tra cui il neo parroco di Barzago e Bulciago, don Marco Tagliabue; un’emozione enorme, per i fedeli, che potranno rivederlo, a così breve distanza e nella sua nuova veste. Infatti, il neo arcivescovo ha Bevera nel cuore: qui aveva concluso, il 12 giugno scorso, la visita pastorale celebrando una messa e qui aprirà addirittura il proprio episcopato (poi, l’ingresso ufficiale in duomo avverrà, secondo la tradizione, domenica 24 settembre). C’è grande attesa, naturalmente, per Delpini che la gente ricorda per l’affabilità, la semplicità e l’umanità che lo hanno sempre contraddistinto e che il ruolo non ha scalfito.

Sempre il Lecchese verrà onorato oggi di un’altra visita: sarà qui anche l’arcivescovo emerito, Angelo Scola, al quale la diocesi ha tributato il saluto ufficiale venerdì; appena lasciato Milano, non avrebbe mai potuto restare lontano dalla sua Malgrate, dove farà ritorno stasera. Alle 18, Scola presiederà nel paese natio la messa in onore di San Grato, il patrono del rione Gaggio dove la chiesa sorge a pochi passi dall’impianto intitolato al fratello: Pietro Scola, al quale è dedicato il palazzetto sportivo, fu il più giovane sindaco di Malgrate e morì prematuramente, in un incidente stradale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA