ZacUp ridisegnata per la neve  Trionfano Antonioli e Dragomir
Il podio della ZacUp. Da sinistra, Davide Invernizzi, il vincitore Daniel Antonioli e Daniele Cappelletti

ZacUp ridisegnata per la neve

Trionfano Antonioli e Dragomir

Corsa in montagna. I campioni sono gli stessi di un anno fa, grandi prove. L’atleta dei Resinelli fa il vuoto e la rumena lo imita trionfando al traguardo

Come dodici mesi fa, sono Daniel Antonioli e Denisa Dragomir i vincitori della ZacUp, la Skyrace del Grignone andata in scena ieri mattina con partenza e arrivo a Pasturo.

L’evento, dedicato alla memoria di Andrea Zaccagni, scomparso l’11 settembre del 2012, metteva in palio anche i titoli italiani di specialità.

Gli organizzatori guidati da Alberto Zaccagni, a causa della presenza di neve in quota, si sono purtroppo visti costretti a ridurre il percorso originale, al fine di salvaguardare l’incolumità dei 400 partenti, optando quindi per quello alternativo di 24 chilometri e 1900 metri di dislivello positivo. Niente passaggio sulla vetta della Grigna Settentrionale quindi, ma salita verso i Comolli, passaggio al Pialeral davanti al Rifugio Antonietta, traversata in direzione San Calimero, tappa poi al Rifugio Riva e discesa finale verso il traguardo di Pasturo.

Tutti i dettagli nell’ampio servizio su “La Provincia di Lecco” in edicola lunedì 18 settembre.

© RIPRODUZIONE RISERVATA