«Un po’ di cattiveria in più   e riusciremo a esplodere»
Mortara, a sinistra, in azione. Il classe 1999 del Lecco spera nel colpaccio contro il Lumezzane

«Un po’ di cattiveria in più

e riusciremo a esplodere»

Calcio serie D. Il Lecco in marcia verso Lumezzane, ex società del difensore Mortara che medita il grande colpo. «Ci mancano dei punti anche a causa di strane decisioni arbitrali ma dobbiamo solo concentrarci e giocare»

Il Lumezzane nel mirino. Con la voglia di riscattare un periodo che definire difficile è un eufemismo.

Matteo Mortara, classe 1999, difensore centrale o terzino destro a seconda degli allenatori, è pronto. Terzino destro nel 4-4-2 ma anche nel 4-3-3, quinto di destra a centrocampo nel 3-5-2, sta crescendo e a Lumezzane vuole lasciare un segno importante.

«Sono tranquillo. Sono pronto a fare quello che mi verrà chiesto. Con la fiducia è ovvio che partita dopo partita non si può che migliorare e mi sembra di progredire». Ma le critiche non mancano.

Cosa manca al Lecco in generale per aiutare Mortara a giocare in una squadra vincente? «Manca solo il gol –ammette il terzino bluceleste - Le occasioni le creiamo, manca un pizzico di cattiveria sotto porta o quel gol che dia fiducia ad attaccanti e centrocampisti. Manca solo la spinta per far prendere il largo a questa squadra».

Tutti i dettagli negli ampi servizi della pagina speciale dedicata alla serie D, su “La Provincia di Lecco” in edicola venerdì 6 ottobre. Nello stesso numero un’altra pagina dedicata ai campionati dall’Eccellenza alla Terza categoria.

© RIPRODUZIONE RISERVATA