Troppo baby per essere grande  Con onore ma il Lecco affonda
Mattia Locatelli stretto tra due avversari del Monza

Troppo baby per essere grande

Con onore ma il Lecco affonda

Uniche note positive il gemellaggio tra tifoserie e l’orgoglio ma con due gol il Monza archivia la pratica e vola ancora

La sconfitta era prevista e, puntualmente, con un 2-0 è arrivata. La nota positiva è che non c’è stata la prevista goleada. La nota negativa è che il Lecco a Monza non ha potuto ripetere la gara di Crema.

Per ovvi motivi: una squadra di “Baby” contro i migliori della categoria. Ma anche perché questo Lecco non ha uomini che possano tenerlo “alto”. Non è un caso che ci sia stato solamente un tiro, a partita ampiamente decisa, a dieci dalla fine, come unico, velleitario, tentativo di arrivare alla rete.

Ma non è questione solamente di mancanza di attaccanti, bensì di fase offensiva che non è sostenuta né dal centrocampo né tantomeno dalla difesa, che non può mai distrarsi o portare uomini in avanti, vista l’incapacità di turare tutte le falle che si aprono.

Questione di giocatori troppo inesperti e alle prese con un campionato che non è quello Juniores. Stanno facendo, con grande coraggio, tutto quello che possono.

Tutti i dettagli, la cronaca, le pagelle e altre foto nelle due pagine su “La Provincia di Lecco” in edicola lunedì 9 gennaio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA