Stadio di Olginate già mezzo pieno  Lecco, venerdì in vendita altri 200 biglietti
Una trasferta in moto a Olginate dei tifosi blucelesti

Stadio di Olginate già mezzo pieno

Lecco, venerdì in vendita altri 200 biglietti

Sale la febbre per la gara che vale la salvezza - Domenica cancelli aperti dalle 14.30 - La biglietteria di via Don Pozzi sarà aperta dalle 14 alle 18, sabato invece resterà chiusa

Il “Comunale” di via dell’Industria a Olginate è già mezzo pieno. O quasi. Nel senso che nella sede bluceleste, in via don Pozzi 6, a Lecco, si è quasi terminata la disponibilità dei primi 300 biglietti e così pure allo Shamrock Pub di via Parini dove sono andati a ruba i primi 100 tagliandi. Ma l’Olginatese ha concesso altri 200 tagliandi che saranno messi in vendita domani (venerdì) dalle 14 alle 18 nella stessa sede bluceleste (sempre via Don Pozzi 6) e, a seguire (dalle 18 alle 2 di notte) allo Shamrock Pub di via Parini. Invece, sabato 20, non è prevista alcuna prevendita. Il fatto sembra strano ma è motivato dalla volontà di mister Alberto Bertolini di non fare entrare nessuno allo stadio mentre si farà la rifinitura. Un po’ di sana pretattica, visto che tra Olginatese e Lecco è facile “spiarsi” senza dare neanche troppo nell’occhio. E domenica? Tutti al botteghino dello stadio di Olginate, dalle 14,30 in poi.

Le forze dell’ordine stanno valutando quale tipo di cordone di sicurezza stendere intorno all’impianto olginatese e se è il caso chiedere rinforzi da Milano o alle Questure vicine. Molto dipenderà da quanti tifosi si prevedono, anche se è facile pensare che al fischio d’inizio di Olginatese-Lecco, tutti i 1200 posti disponibili saranno occupati.

L’Olginatese, da parte sua, tramite l’ufficio stampa retto da Fabrizio Redaelli fa sapere che l’apertura cancelli è confermata alle 14,30. «L’entrata dei tifosi dell’Olginatese avverrà dal cancello superiore, quello dell’ingresso atleti e dirigenti, come sempre avvenuto nelle partite tra Olginatese e Lecco. Per i tifosi del Lecco o quelli “misti”, l’ingresso avverrà dalla parte del parcheggio sterrato. Oltre al parcheggio solito, sarà a disposizione di tutti i tifosi, 50 metri più giù, anche il parcheggio gigante della cava di sabbia. In pratica basta bypassare il posteggio dell’ingresso ospite e proseguire dritto: c’è una cava di sabbia dove è possibile gratuitamente posteggiare quante auto si vorrà».

© RIPRODUZIONE RISERVATA