Pasticcio nella pratica contratti  Lecco in campo solo coi giovani
Inutizzabili, almeno per ora, tutti i pezzi grossi del roster del Basket Lecco

Pasticcio nella pratica contratti

Lecco in campo solo coi giovani

Basket serie B. Campagna sontuosa e squadra pronta ma inutilizzabile

Un errore nella trasmissione degli ingaggi costa un avvio mai visto

Che brutto vedere la Gimar Basket Lecco, dopo una campagna acquisti “sontuosa” per puntare dritta ai plyoff per la serie A2, rinunciare a tutti i suoi “over 20” e schierare una squadra di ragazzini di 17, 18 e 19 anni all’esordio.

È storia di ieri al PalaFlaminio di Rimini, dove il Basket Lecco “baby” ha preso “-56” punti dal pur battibile (in condizioni normali) Rimini. E’ finita 91 a 35. Da non credere.

Il termine per depositare alla Lega Nazionale Pallacanestro i regolari contratti d’ingaggio di tutti i giocatori “over 20” (cioè quelli con contratto da giocatore semiprofessionista) scadevano venerdì alle 11. In questi casi è prassi comune a tutte le franchigie (anche di A2 e A1) aspettare gli ultimi giorni per depositarli firmati via internet. Questo per permettersi scelte e “tagli di giocatori” anche all’ultimo. Sia a causa di infortuni, sia di scelte tecniche.

Per ora non è chiaro se il problema sia nato da un effettivo ritardo nella spedizione degli stessi o da un errore telematico che ha portato al mancato recapito, da attribuirsi alla società privata che gestisce il servizio della Federazione. Ma i contratti alla data di sabato scorso non risultavano ancora pervenuti e, senza quelli, inutile sperare di poter schierare i big.

Tutti i dettagli negli ampi servizi su “La Provincia di Lecco” che nel numero in edicola lunedì 2 ottobre dedica due pagine alla serie B e a tutti gli altri campionati di basket con squadre lecchesi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA