L’oro di Premana   ricopre gli italiani
L’arrivo trionfale dell’eritreo Petro Mamo che detiene anche il record del “Giir di mont” e che ieri ha vinto il Mondiale a Premana

L’oro di Premana

ricopre gli italiani

Corsa in montagna. Nel Mondiale lunga distanza successo della squadra maschile e femminile, Silvia Rampazzo prima, Francesco Puppi d’argento. Il grande fuoriclasse è l’eritreo Petro Mamu e nella festa della nazionale rosa c’è anche la Jimenez idolo locale

Capolavoro azzurro: l’Italia ritrova i titoli mondiali sui sentieri di Premana e il Mondiale regala una medaglia d’oro all’As Premana.

Oro alla veneta Silvia Rampazzo e alla squadra femminile e oro alla squadra maschile con il comasco Francesco Puppi, ottimo argento individuale, battuto solo dal fenomeno Petro Mamu, eritreo che detiene il record del “Giir di mont” ed è il nuovo campione del mondo.

E ancora una volta è stato spettacolo sui sentieri, bagnati da un primo acquazzone durante la salita verso Chiarino, e poi ancora prima dell’epilogo finale, sul traguardo di via Roma dove si è vissuto il testa a testa tra Italia ed Usa per la conquista dell’oro per nazioni, sia tra gli uomini che tra le donne.

Antonella Confortola decima, Stephanie Jimenez undicesima, Lisa Buzzoni e Barbara Bani tredicesime ex aequo hanno dato l’oro all’Italia che ha battuto Usa e Romania. L’oro della Jimenez è la medaglia anche dell’As Premana che ha tesserato l’atleta azzurra che non aveva una società.

Gloria anche per il Team Pasturo nel “Giir di mont” partito cinque minuti dopo il Mondiale, sullo stesso percorso.

Tutti i dettagli e altre foto, nella pagina speciale su “La Provincia di Lecco” in edicola lunedì 7 agosto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti (0) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito. I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati. Accedi per commentare