Lecco, parola d’ordine  reagire subito
Nicola Colombo in un contrasto: è uno dei giovani blucelesti più promettenti

Lecco, parola d’ordine

reagire subito

Il difensore Colombo analizza la sconfitta subita a Grumello e carica il gruppo bluceleste - «Dobbiamo archiviare questo passo falso e, rimanendo sempre umili, ritornare a fare punti salvezza»

Quando gioca mister Bertolini gli affida sempre la fascia da capitano. È il simbolo dei giovani rimasti al Lecco nonostante tutti e tutto. Quel manipolo di giocatori coraggiosi che, pur sapendo di correre incontro al baratro della retrocessione, hanno sfidato sé stessi. Ora che sono arrivati giocatori più esperti di lui il centrocampista Nicola Colombo, classe 1996, ha perso la maglia da titolare ma non la voglia di combattere sempre e comunque.

Il capitano del Lecco per questo è contento non certo del risultato ma della sua prestazione personale messa in campo a Grumello del Monte. «Per me penso sia stata una cosa positiva giocare e trovarmi bene in campo. Non giocavo da qualche partita e mi serviva tornare a calciare il pallone in una gara ufficiale. Io quando il mister chiama e ha bisogno, cerco di dare il mio massimo. Più che altro non giocando da un po’ pensavo di fare le cose più semplici per ottenere di più senza sbagliare. Non sbagliare poteva voler dire portare a casa almeno il pareggio. Purtroppo non è stato così».

L’articolo completo su La Provincia di Lecco in edicola domani, 16 febbraio

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti (0) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito. I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati. Accedi per commentare