Lecco, il Toro di è tornato   «Sono qui per vincere»
Davide Castagna, il Toro di Civate, vuole tornare a caricare per il suo Lecco

Lecco, il Toro di è tornato

«Sono qui per vincere»

Davide Castagna è il bluceleste più carico di tutti in vista dell’amichevole di domani con la Folgore Caratese - «Sono stato costretto a lasciare il Lecco da capocannoniere e ora voglio riprendermi quel ruolo nella squadra»

È il più atteso domani pomeriggio. Alle 16,30 a Carenno, al campo sportivo (basta salire al semaforo principale di Calolziocorte a sinistra e seguire le indicazioni), i tifosi vedranno per la prima volta all’opera il Lecco stagione 2017/18 contro la pari categoria Folgore Caratese.

E sarà un Lecco targato Davide Castagna, anche se il suo nome al calcio mercato di serie D non sarebbe il più costoso. Lui, civatese e bluceleste “doc”, “Il Toro”, è caricatissimo: «Stiamo costruendo qualcosa di bello. Non sono uno dei più vecchi, ma di sicuro sto partecipando a creare uno spogliatoio dove giovani e vecchi stiano insieme bene. Sono arrivati ragazzi molto in gamba e i giovani stiamo cercando di tirarceli tutti dalla nostra parte per creare un gruppo importante. La cosa basilare è questa. La cosa fondamentale è formare un gruppo che si vuole bene e vuole vincere. Lavorare stando bene dove lavori crea solo benefici».

Oggi Castagna, nel 3-5-2 che mister Delpiano cercherà di far girare al meglio, sarà uno dei due attaccanti. Con Cristofoli, sicuramente. Alternato a Bertani, probabilmente. Il sogno? Cominciare da dove aveva finito: segnando. «Con il Caravaggio avevo segnato l’ultimo gol in bluceleste. Entrai nel secondo tempo e segnai. Poi il mister Cotroneo, che non mi voleva, mi fece i complimenti e mi dovetti trattenere per non rispondere a tono. Tutto alle spalle. Ora è iniziata una nuova era, spero, per me e per il Lecco».

L’articolo completo su La Provincia di Lecco in edicola domani, 29 luglio

© RIPRODUZIONE RISERVATA