Sabato 28 giugno 2014

Lecco, Cotroneo incontra la società

Vicinissima la sua riconferma

Il tecnico bluceleste Rocco Cotroneo

Rocco Cotroneo finalmente ci vede un po’ più chiaro. Anche se i dubbi sono più delle certezze, se non altro ha incassato la totale fiducia di Daniele Bizzozero e quella parziale del presidente Stefano Galati, anche se al massimo dirigente non è ancora andato giù qualche comportamento del mister a fine stagione.

L’iniezione di fiducia (e di denari) data da Bizzozero, però, sembra aver fatto il “miracolo” di dare a Cotroneo più armi per poter ricominciare daccapo su altre basi.

Anche se il tecnico calabrese non nasconde che oggi, all’incontro che si terrà a Cesena tra lui Galati e Bizzozero, non mancheranno le cose da discutere.

Incontro in Romagna

«Ci vedremo a Cesena con il presidente e vedremo di mettere tutte le cose sul tavolo. Non bisogna fare proclami ma fare solo le cose serie. Non dobbiamo cominciare a parlare di playoff o di vittoria di campionato. È fuori luogo: bisogna sostituire assolutamente Gritti e Mauri. Non sarà facile trovare giocatori come loro, ma Lecco è una piazza che se le cose vengono fatte per bene, attira tanti giocatori».

Quel “fare le cose per bene” è un mantra che Cotroneo ripete a ogni frase. Ma poi, scendendo sul piano tecnico, aggiunge: «Loro sanno già quali sono i miei riconfermati. Tra quelli riconfermati c’erano Mauri e Gritti per cui dovremo ripartire senza di loro. Al presidente chiederò che nella nostra squadra ci siano diritti e doveri. L’allenatore può essere bravo o scarso ma in campo ci vanno i giocatori. Se i giocatori sono sereni, allora possono dare. E io posso chiedere loro. Ma per farlo bisogna rispettare certe cose». Servizio su La Provincia di Lecco di sabato 28 giugno

© riproduzione riservata