Interlaghi-Interlaghina  Missione solidale
Un momento della presentazione dell’Interlaghi e dell’Interlaghina

Interlaghi-Interlaghina

Missione solidale

Vela. Edizione numero 43 per il Campionato invernale che prepara lo sbarco più le regate per i giovanissimi. Una parte delle quote d’iscrizione alla Flying Angels Foundation che organizza voli sanitari per i piccoli ammalati

Grande presentazione sabato mattina nella sala conferenza della Canottieri Lecco, per la 43esima edizione del Campionato invernale Interlaghi, presentata dal giornalista Marco Corti, alla presenza di Marco Cariboni, presidente del la Canottieri che ha introdotto i temi della grande regata d’autunno: «Ogni anno è sempre più difficile reperire sponsor - ha detto fra l’altro- ma noi andremmo avanti comunque...”. Una regata entrata nella storia della vela sul nostro lago. Accompagnata da quell’Interlaghina, riservata ai giovanissimi della classe Optimist.

«Quest’anno le due regate d’autunno nel Golfo di Lecco – ha spiegato l’organizzatore Giuseppe Banfi- avranno innanzitutto una valenza sociale volta alla solidarietà. Un’idea nata dall’incontro con Flying Angels Foundation (presente Davide Casetti che ha spiegato la mission della Fondazione, ndr), l’unica Onlus al mondo specializzata nel trasporto aereo di bambine e bambini gravemente malati nell’unico ospedale dove possano essere curati prima che sia troppo tardi».

Una parte della quota d’iscrizione, sia dell’Interlaghina ( 21 e 22 ottobre) che dell’Interlaghi (28 e 29 ottobre), andrà a favore di questa onlus.

Tutti i dettagli e altre foto, nell’ampio servizio su “La Provincia di Lecco” in edicola domenica 15 ottobre.

© RIPRODUZIONE RISERVATA