Incredibile, via De Paola   e ritorna Delpiano
Delpiano (a destra con armi e bagagli) torna al suo posto con Ferrari (a sinistra) e Cuomo

Incredibile, via De Paola

e ritorna Delpiano

Nemmeno il tempo di sedersi in panchina e il nuovo mister dopo i primi allenamenti rifiuta l’incarico. La squadra sballottata a destra e sinistra, rimessa nelle braccia di chi aveva dovuto lasciarla: «Ora concentriamoci»

La bomba è esplosa, non del tutto inattesa (appariva alquanto strano il ritardo della firma sul contratto), venerdì mattina. Neanche la squadra sapeva qualcosa, fino all’allenamento pomeridiano. Forse il solo capitano Lele Cavalli.

De Paola non ha dato seguito alla stretta di mano con il presidente Paolo Di Nunno e ha rifiutato l’incarico. Una barzelletta? No, una tragicommedia. Calcistica, naturalmente. La squadra è stata sballottata a destra e sinistra, in questi ultimi giorni, in maniera indecente. De Paola fa intendere: troppa confusione, ruoli indefiniti, giocatori che non sanno a chi dar retta. Infatti nel Lecco di oggi tutti parlano e sembrano i “padroni del vapore”.

Lui, Delpiano, fa buon viso a cattiva sorte: «Ricomincio con grande entusiasmo. Sono contento e orgoglioso di allenare i miei ragazzi. Non mi era stato più permesso, per cui rientro con ancora più voglia se fosse possibile».

Tutti i dettagli negli ampi servizi della pagina speciale dedicata alla serie D, su “La Provincia di Lecco” in edicola sabato 30 settembre.

© RIPRODUZIONE RISERVATA