Il Lecco vede la luce e si spegne  Derby della paura all’Olginatese
I blucelesti lasciano il campo visibilmente abbattuti. La battaglia è stata dura. Ha vinto l’Olginatese

Il Lecco vede la luce e si spegne

Derby della paura all’Olginatese

Due rigori, altrettante espulsioni e un finale di marca bianconera. La squadra di Bertolini si era trovata anche in superiorità ma non è bastato

Lecco all’inferno, Olginatese in paradiso. È la sintesi di una partita che ha detto poco sotto il profilo tecnico, ma molto sotto il profilo agonistico e della determinazione. E il Lecco, oltre ad aver sbagliato partita tatticamente, ha sbagliato partita anche caratterialmente. Meyergue ha reso il finale un ring sul quale l’Olginatese ha saputo prevalere per un’espulsione sciocca e inutile. Mister Alberto Bertolini ha mandato in campo una formazione cervellotica, spaventata e preoccupata di difendersi. Così le ha prese per tutto il primo tempo, anche se l’unico gol segnato dai bianconeri era irregolare (fallo di mano di Brognoli). Ma, d’altronde, non è che stessimo assistendo a una partita tra prime della classe. Sembrava più una versione calcistica del “Ciapa no”, ovvero la gara a chi sbagliava di meno.

Il Lecco ha sbagliato quasi tutto. L’Olginatese si è fatta trovare impreparata solo in occasione del sacrosanto rigore che è costato anche l’espulsione a Giulio Menegazzo. Alla fine il risultato è giusto, soprattutto per la maggior pericolosità espressa dai bianconeri e per la maggior determinazione di questo gruppo.

Campionato di serie D, girone B. Ecco i risultati:

Caravaggio-Pergolettese 3-2

Cavenago Fanfulla-Pontisola (rinviata)

Ciliverghe Mazzano-Seregno 3-1

Ciserano-Dro 3-1

Levico-Virtus Bolzano 1-1

Olginatese-Lecco 3-1

Pro Patria-Grumellese (rinviata)

Scanzorosciate-Monza 1-2

Virtus Bergamo-Darfo Boario 1-2

Tutti i dettagli e altre foto nelle due pagine speciali dedicate al derby, su “La Provincia di Lecco” in edicola lunedì 20 marzo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti (0) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito. I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati. Accedi per commentare