Il Lecco porta in dote la serie D  Garanzie e un piano per averlo
A fine gara il Lecco si consegna alla gioia dei tifosi blucelesti

Il Lecco porta in dote la serie D

Garanzie e un piano per averlo

Verso l’asta. Necessari almeno 220 mila euro ma il giudice vuole chiarezza. Mario Motta si gode la salvezza, in pole position imprenditori del mondo delle slot

Lecco salvo sul campo ma in tribunale sarà l’esito dell’asta a dire quale sarà il futuro societario. Il curatore fallimentare Mario Motta, nell’ombra, ha confezionato assieme a mister Bertolini, una vera impresa. La prossima, però, il 29 maggio alle 12,30 in tribunale, sarà la più difficile.

«Dentro di me questa salvezza era assolutamente sperata, e cercata, fin dal primo giorno - dice Motta - Abbiamo fatto di tutto per provarci e ci siamo riusciti. Con grande umiltà, alla fine abbiamo ottenuto un grande obiettivo. Un obiettivo che, ora, penso dia grandi possibilità al Lecco. Avevo una promessa, quasi un impegno di partecipare all’asta, in caso di salvezza. Per cui a questo punto abbiamo un compratore, direi…». Tre le cordate alla finestra, e una dal mondo delle slot.

Tutti i dettagli, la cavalcata di Bebeto Bertolini e la sua Band, e ancora l’esito di playout e playoff con l’avvicinamento della CasateseRogoredo e la nuova scommessa dell’Olginatese, nelle due pagine speciali su “La Provincia di Lecco” in edicola martedì 23 maggio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA