Il Lecco parte bene, la Folgore non fa male

Prima amichevoleI blucelesti hanno piegato la Caratese con due reti nel primo tempo di Bertani e Mureno

Note positive per mister Delpiano dalla difesa, apparsa già concentrata - Castagna fermo per un affaticamento

LECCO 2
Folgore Caratese 1

A Carenno un primo tempo con il Lecco dei “titolari”, una ripresa con tanti giovani e si è vista la differenza, al di là del risultato finale favorevole ai colori blucelesti.

Peccato per il Toro Castagna che, dopo aver pregustato il nuovo esordio con il suo Lecco, ha accusato un affaticamento ai flessori che l’ha tenuto precauzionalmente fuori dalla partita (come pure Placidi e Martina Rini). Tre le note positive: l’entusiasmo dei tifosi accorsi in gran numero (più di 500) al campo sportivo di Carenno; l’impressione di compattezza data dalla squadra nella prima frazione, quella più significativa; infine la quasi totale impermeabilità della difesa bluceleste, tranne che sull’occasione del tutto casuale del rigore procurato da Zammuto.

Da considerare, infatti, che di fronte c’era una pari categoria di buon livello e anche un ex come il difensore Rudi.

Difficile esprimere giudizi, invece, sui singoli, ma è certo che Mureno, Bertani, Cavalli, Bignotti e anche il giovane Scaglione, hanno ben impressionato. Il resto rimane invece ancora tutto da valutare. Soprattutto per decidere chi tra Luoni, Mureno, Zammuto, Merli Sala e Scaglione, meriti il posto da titolare: sei ragazzi che partono quasi tutti sullo stesso piano per tre soli posti, almeno se sarà questo il modulo prescelto dal Delpiano per il campionato.

Tabellino e cronaca della partita sulla Provincia di Lecco in edicola domani , domenica 30 luglio

© RIPRODUZIONE RISERVATA