Il Lecco non può più fallire  Un calcio al mal da trasferta
Il giovane bluceleste Luca Benedetti

Il Lecco non può più fallire

Un calcio al mal da trasferta

A Scanzorosciate i blucelesti devono invertire la rotta. Mister Cuoghi: «Dobbiamo assolutamente iniziare a fare punti in trasferta»

Vittoria e continuità. Sono queste le parole d’ordine per il Lecco che, domenica alle 15, sarà di scena a Scanzorosciate per affrontare il fanalino di coda del campionato di Serie D (con diretta web su laprovinciadilecco.it).

I bergamaschi sono una neopromossa che lo scorso anno ha vinto in maniera quasi rocambolesca il torneo di Eccellenza e che sono ancora alla ricerca del loro primo storico successo in Serie D.

E anche per questo il Lecco dovrà fare attenzione. Giocare con l’ultima della classe non è mai facile e il compito diventa più difficile se a provarci è una squadra come quella bluceleste, che in trasferta finora ha raccolto tre sconfitte in altrettante gare.

Ma mister Stefano Cuoghi non vuole nascondersi dietro a un dito e sa bene che il suo Lecco dovrà assolutamente vincere contro uno “Scanzo” che, dopo il pareggio della prima giornata contro il Ciserano, è incappato in ben cinque sconfitte consecutive senza attenuanti.

«Sicuramente - dice il tecnico bluceleste dopo la rifinitura del sabato mattina al Lambrone di Erba - sarà una partita difficile. Ma sinceramente, se fossi in serie A, penso che preferirei affrontare 34 volte il Crotone piuttosto che la Juventus. La difficoltà sarà quella di imporre il nostro gioco e avere quell’intensità che ci è mancata spesso nelle prime partite. Quella attenzione nei particolari e la ricerca in determinati momenti di creare il gioco e non guardare troppo l’estetica. Dobbiamo assolutamente iniziare a fare punti in trasferta».

Due pagine di presentazione sulla giornata in serie D su La Provincia di Lecco in edicola domenica 16 ottobre

© RIPRODUZIONE RISERVATA