Martedì 01 luglio 2014

Il Lecco insegue Aquaro

Trentenne attaccante

L’attaccante Roberto Aquaro nel mirino del Lecco
(Foto by foto FACEBOK-greco)

È Roberto Aquaro l’attaccante che il Lecco sta inseguendo per il suo prossimo campionato di serie D. Classe 1984, trent’anni non ancora compiuto, è un attaccante sempre in doppia cifra in serie D.

Conosce molto bene Daniele Bizzozero per essere stato un “suo” giocatore a Trento, nel 2011/12 quando, proveniente dal Triveneto (serie D), segnò 16 gol. L’anno scorso questo attaccante pugliese, molto abile nel gioco aereo, segnò 19 gol con la maglia dei marsicani del Celano.

Sarebbe lui il sostituto ideale di Davide Castagna che ha detto un “No” definitivo a Bizzozero nonostante lo “sponsor” bluceleste abbia fatto di tutto per tenerlo.

Ma non è il solo Roberto Aquaro a essere nel mirino di Gigi Cappelletti, direttore sportivo in pectore, e Bizzozero. Si parla anche di Ivan Buonocunto, centrocampista di quantità e qualità che l’anno scorso ha giocato prima nella Pergolettese (Seconda Divisione) e poi, nella stessa stagione, ad Alessandria. Se sono questi i “gioielli” dei quali Cappelletti sarebbe alla ricerca, c’è da registrare anche l’interessamento del Lecco per Luca Baldo, come già annunciato in conferenza stampa, ma anche su Matteo Gritti del Mapello. Un difensore classe 1986 che la scorsa stagione ha giocato 17 partite segnando anche una rete. L’anno precedente aveva però giocato 29 gare segnando sei reti.

Ampio servizio su La Provincia di Lecco di martedì 1 luglio.

© riproduzione riservata