Bertolini sguinzaglia il Lecco  «Ragazzi, il pareggio non esiste»
Mister Bertolini è chiamato a guidare la sua giovanissima squadra nel derby contro l’Olginatese

Bertolini sguinzaglia il Lecco

«Ragazzi, il pareggio non esiste»

Vincere per entrambe le squadre significherebbe respirare. «Olginatese realtà solida di questa categoria ma noi abbiamo gamba»

«Stiamo bene. Siamo pronti». Con queste due frasi, corte, secche, mister Alberto Bertolini annuncia Olginatese-Lecco di questo pomeriggio, alle 14,30, al Comunale di via dell’Industria a Olginate.

Sarà proprio la squadra dirimpettaia a decidere in parte le sorti della retrocessione, o meno, del Lecco. Ma vale anche il contrario. Perdere per i blucelesti vorrebbe dire farsi superare e dare l’abbrivio ai bianconeri per rilanciarsi nella corsa salvezza. Vincere per i blucelesti vorrebbe dire continuare a sognare. Solamente chi avrà i nervi saldi, comunque, oggi porterà a casa la pellaccia, sportiva s’intende. Si attende il pubblico delle grandi occasioni, ma si teme una partita, in campo, nervosa e condizionata dall’importanza dei punti in palio.

«L’Olginatese – spiega mister Alberto Bertolini - è una realtà consolidata in serie D. È il primo anno che si trova in questa situazione inaspettata. Il direttore Fabio Galbusera è molto bravo e non ha sbagliato a costruire la sua squadra: è una squadra forte, non certo concepita per i playout. La nostra speranza? Che per loro sia un pessimo momento. Hanno anche cambiato allenatore. Ma sulla differenza di valori in campo oggi non c’è discussione: l’Olginatese ci è superiore».

Tutti i dettagli, i precedenti storici tra le due società e le impressioni in casa bluceleste e bianconera, nelle due pagine speciali su “La Provincia di Lecco” in edicola domenica 19 marzo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti (0) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito. I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati. Accedi per commentare