Beretta, debutto sfortunato  A Monza fuori dalla top ten
La Lamborghini Huracan 3 del pilota di Ello Michele Beretta

Beretta, debutto sfortunato

A Monza fuori dalla top ten

Il pilota di Ello ha esordito nell’Endurance series

Un problema alla ruota posteriore ha penalizzato la Lamborghini

È cominciata nel tempio della velocità, sul mitico tracciato dell’autodromo nazionale di Monza la stagione agonistica nella Blancpain 2017 per il driver di Ello Michele Beretta.

Il pilota lecchese è passato dalla scuderia austriaca Grasser alla scuderia italiana Ombra utilizzando in entrambi i casi lo stesso modello di vettura da corsa la Lamborghini Huracan 3 Gran Turismo cambiando solo casacca.

A pochi chilometri da casa Michele Beretta in squadra con Andrea Piccini e Stefano Gattuso ha gareggiato nella massacrante Endurance Series conquistando il 14° posto di classe e il 22° assoluto. Un risultato condizionato da un problema lamentato dai concorrenti alla ruota posteriore destra che ha costretto la formazione azzurra a rientrare ai box e fare un pit-stop non certo previsto che ha fatto perdere ai ragazzi del Team Ombra tempo e posizioni altrimenti sarebbero stati nella top ten.

«Non è mai facile fare il profeta in Patria – ci dice scherzando Michele Beretta- e a Monza che credo sia la mia pista per l’indiscussa vicinanza con Lecco, ancora una volta sono stato tradito. Pensavo di non dover tribolare ma le corse motoristiche sono spesso così, però molto onestamente alla fine il risultato non rispecchia i valori in campo. Nella prima tappa dell’Endurance ho fatto il secondo frazionista perché al pronti via è partito Stefano Gattuso che ha subito fatto un mezzo miracolo, evitando il mega incidente all’ingresso in fondo al rettilineo nella prima variante, poi in seguito è stato penalizzato per un contatto con il tedesco Winkeloch (Audi) che ha toccato la nostra Lamborghini così dalla direzione gara ci hanno imposto un beffardo drive-trought un rientro ai box per scontare il penalty».

Questa operazione ha fatto perdere al trio del Team Ombra dieci posizioni che poi ovviamente è stato difficile poter recuperare. Il secondo frazionista è stato proprio Michele Beretta arrivando al 20° posto. Il cambio di Beretta lasciava nelle mani di Andrea Piccini la possibilità di tornare ancora più su ma è arrivato puntuale il pit-stop per sistemare la ruota posteriore. Un grande merito per il febbrile lavoro dei tecnici del Team Ombra mentre il cronometro non faceva sconti. Purtroppo quando sembrava che ormai il terzetto Beretta- Piccini-Gattuso, potesse raccoglie importanti i primi punti stagionali il tutto invece si è risolto con un 22° posto assoluto finale nella prima tappa del Blancplain Endurcance Cup 2017. Anche questo fine settimana Beretta sarà in pista a Imola a fianco di Alex Frassinetti nel campionato Italiano Super G.T.3

© RIPRODUZIONE RISERVATA