A fare la differenza   alla fine sarà la testa
L’ultimo derby Olginatese-Lecco dello scorso marzo

A fare la differenza

alla fine sarà la testa

Lecco e Olginatese viaggiano verso lo spareggio di domenica. I preparatori Paolo Carli e Andrea Bernasconi tratteggiano le caratteristiche del playout

Sono quelli che, in questi giorni, i giocatori hanno “odiato” di più. Sono Paolo Carli e Andrea Bernasconi, rispettivamente preparatore dei portieri e atletico. A loro il merito di aver portato il Lecco a giocarsela sempre fino al 90’ con grande lucidità.

In generale, a loro e a Bertolini, il merito di averci creduto, anche se, ora, c’è da completare il miracolo: «Il merito è di chi ci ha creduto – ammette Carli - Il 9 di dicembre qualcosa è cambiato, dopo la sconfitta più che dignitosa contro la Pergolettese, si può dire che tutti ci abbiamo creduto: chi è rimasto, chi ha fatto in modo che alcuni rimanessero, i magazzinieri, i dirigenti, i giocatori, tifosi che ci hanno sempre aiutato. Tutti ci abbiamo creduto».

Ma non è finita: «La gara contro l’Olginatese – spiegano Carli e Bernasconi - è da preparare sia a livello fisico che mentale. Se arrivassimo ai 120 minuti di gioco, l’importante sarà restare compatti, tatticamente perfetti, concentrati. Stiamo provando a inculcare nella loro testa che potrebbe finire al 90° o durare ancora mezz’ora, questa partita».

Tutti i dettagli e un altro ampio servizio sulle statistiche del girone B di serie D, su “La Provincia di Lecco” in edicola martedì 16 maggio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA