L’auto ai tempi di Facebook  Con C3 lo scatto è volante
La nuova Citroen C3

L’auto ai tempi di Facebook

Con C3 lo scatto è volante

Telecamera integrata nel cruscotto per foto e video. E gli Airbump contro graffi e piccoli danni

Energica, colorata, accattivante. Non è facile reinventare una vettura venduta in oltre tre milioni e mezzo di esemplari in quindici anni come la C3, ma in Citroen la missione è stata compiuta. E al meglio.

Uno stile audace e personalizzabile quasi all’infinito. Un abitacolo studiato per offrire il massimo confort e trasformare i viaggi in momenti di relax. E un equipaggiamento in esclusiva mondiale, la ConnectedCAM Citroën, una telecamera HD integrata nella vettura, per condividere immagini e video mentre si viaggia. Questa è in pillole la Nuova C3.

Tre livelli di allestimento – Live, Feel e Shine – con un’offerta di 5 motorizzazioni 3 cilindri benzina da 68, 82 o 110 cavalli, disponibilità di versione GPL o a cambio automatico. E due Diesel BlueHDi, 75 e 100, entrambi con sistema Stop&Start e con SCR, il dispositivo che elimina le emissioni di ossidi di azoto. La versione Live con motore PureTech 68 costa 12.250 euro, mentre il primo prezzo Diesel è di 15.000 euro per la Live BlueHDi 75 Stop&Start.

Nuova Citroen C3, un particolare degli Airbump laterali

Nuova Citroen C3, un particolare degli Airbump laterali

Quando si sale a bordo la sensazione di benessere è immediata: sedili visivamente e materialmente confortevoli, tetto in vetro panoramico che inonda di luce l’abitacolo, ingegnosi vani portaoggetti , spazi generosi e accoglienti. La sensazione è amplificata dall’uso dei colori e dei materiali, ispirati al mondo dell’interior design e dei viaggi, per rendere C3 un luogo in cui sentirsi a casa.

Fuori ci sono invece gli originali Airbump , reale firma grafica, che proteggono la carrozzeria e rafforzano lo stile del veicolo. La loro superficie antigraffio cattura l’aria e funge da paraurti. Il materiale usato, il poliuretano termoplastico, resiste alle aggressioni quotidiane: sole, acqua, invecchiamento, graffi. Un aiuto prezioso, per chi come le lettrici di Tess usa molto l’auto anche in città. Tra parcheggi e portiere sbattute, queste bolle di plastica fanno miracoli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA