Lunedì 10 agosto 2009

Valsassina: sedicenne muore
nel canalone, gravissimo l'amico

Sono stati ritrovati sul letto di un torrente i due ragazzi dispersi da
domenica nei boschi della Valsassina. Il più grande, di 16 anni,
è morto, con ogni probabilità in seguito ai traumi riportati
in una caduta lungo un canalone. L'altro, di 13 anni, è stato
portato all'ospedale di Lecco in gravissime condizioni.
I due erano usciti a cercare funghi nella zona boschiva tra la provinciale Bellano-Taceno e il torrente Pioverna. Sono stati trovati in fondo a una forra profonda circa 200 metri con pareti ripidissime e friabili. Il torrente scorre sul suo fondo e proprio cercando di scendere i due devono essere precipitati. Le operazioni per il recupero sono state difficilissime: soltanto alle 2.40 - dopo due ore di lavoro - gli uomini del Soccorso Alpino di Lecco sono riusciti a riportare sulla strada il giovane ferito, preso in consegna dal Posto Medico avanzato che il 118 aveva nel frattempo posizionato. Nel frattempo si era scatenato anche un temporale fortissimo che ha reso impossibile ricalarsi sia alle squadre ormai stanche per il lungo lavoro sia per quelle fresche appena giunte sul posto: le pareti erano infatti diventate delle vere e proprie cascate che trascinavano rami e pietre. Per questo motivo alle 3.50 le operazioni si sono interrotte e sono riprese alle 7 quando è stato recuperato anche il corpo del ragazzino morto.
Alle ricerche e alle operazioni di recupero hanno partecipato
per tutta la notte una cinquantina tra volontari della
Protezione civile, soccorritori del Soccorso alpino, Carabineri
e amici. I due ragazzi sono entrambi di Taceno.

e.galigani

© riproduzione riservata