Domenica 15 settembre 2013

Colico, scarica il gommone

Muore di infarto a 45 anni

Dopo aver scaricato il gommone sulla spiaggetta con un amico, è stato stroncato da un infarto fulminante che purtroppo non gli ha lasciato scampo.

Ruben Combi, 45 anni, giardiniere di Cassina Valsassina, è morto ieri mattina a Piona, di fronte al laghetto dove intendeva trascorrere una mattinata sul gommone: vani sono risultati i tentativi da parte del personale sanitario della Croce Rossa di Colico e del medico del 118, che per oltre un’ora hanno operato le pratiche rianimatorie ma per lui non c’è stato nulla da fare: il suo cuore non ha più ripreso a battere.

La tragedia si è consumata intorno alle 11, dopo che Ruben Combi con un amico aveva scaricato dal pick up il gommone e lo stavano mettendo in acqua: a quel punto il malore e l’allarme lanciato al 118. Sul posto sono intervenuti anche gli agenti della polizia locale di Colico, che hanno informato il magistrato di turno della morte dovuta a cause naturali.

La notizia è giunta in tarda mattinata anche a Cassina Valsassina e ha comprensibilmente sconvolto i parenti, Ruben non era sposato, abitava con i genitori in un appartamento in viale delle Grigne e lascia due fratelli, Oscar e Cinzia Rachele.

Profondamente colpiti anche il Sindaco Roberto Combi e l’assessore alla comunità montana e consigliere di Cremeno Davide Combi, anche lui di professione giardiniere.

Entrambi lo ricordano come una persona molto generosa «si era impegnato anche nella pubblica amministrazione - ha detto il sindaco - in quanto in passato aveva svolto nella mia giunta l’incarico di consigliere comunale». Particolarmente scosso Davide Combi, con il quale Ruben aveva condiviso anche impegni di lavoro: «Mi sembra impossibile che sia morto a 45 anni per un infarto, il mio pensiero va ai parenti»

© riproduzione riservata