All’Iperal 45 posti, un Job Day a Como  per il nuovo market
La recente inaugurazione dell’iperstore Iperal a Presezzo, nella Bergamasca

All’Iperal 45 posti, un Job Day a Como

per il nuovo market

Il Gruppo valtellinese si espande ancora. Nel mese di dicembre l’inaugurazione a Monte Olimpino. Le selezioni il 19 settembre - Nello staff 78 persone.

Più di 2.200 dipendenti e presto altri 45 nuovi posti di lavoro. Anche attraverso l’apprendistato rivolto ai più giovani. Iperal spa consolida la sua presenza a Como e lo fa attraverso il Job Day di martedì 19 settembre all’Hotel Metropole Suisse di piazza Cavour per gli aspiranti addetti alla vendita.

Dalle 10 alle 13 e dalle 14.30 alle 17.30 gli interessati sono invitati a portare il loro curriculum e a parlare con gli otto selezionatori: in sette minuti dovranno comunicare ciò che sono e ciò che vogliono, dare insomma la perfetta immagine di sé e delle proprie motivazioni. Sono 45 appunto i posti a disposizione, per un totale di uno staff che è composto da 78 persone: anche in questo caso le altre saranno trasferite. C’è pure a disposizione sul sito web del Gruppo la sezione “Lavora con noi”.

Della selezione si occuperà anche la Compagnia delle Opere – a cui è associata l’azienda – che ospiterà le successive fasi e porterà alla scelta di tutti i profili che daranno vita alla nuova realtà in città. L’apertura infatti è piuttosto vicina e avverrà a dicembre a Monte Olimpino. Angelo Moscatelli, direttore delle risorse umane, farà parte del team che selezionerà i profili il 19 settembre. E spiega anche l’approccio dell’azienda, guidata dal presidente Antonio Tirelli, per quanto riguarda la crescita del personale: «Su oltre 2.200 lavoratori abbiamo 350 apprendisti. Importante per noi formare questi ragazzi e ragazze. Anzi, la formazione avviene in due direzioni. Una riguarda gli stessi formatori per mantenere alto il livello. Da qualche mese - spiega ancora - abbiamo dato poi l’opportunità di rivedere il materiale creando dei videotutorial sul corretto modo di lavorare. A imparare come esporre la merce, oltre ad altri rilevanti aspetti per chi deve vendere».

La digitalizzazione è importante su questo fronte, ma non solo, visto che naturalmente è entrata sempre più negli stessi negozi, con i capireparto dotati di tablet ad esempio.

L’apprendistato è un contratto che sta vivendo una nuova primavera nell’ultimo anno in provincia di Como (nel 2016 sono state assunte in questo modo 2.306 persone, contro le 1.785 dell’anno precedente, secondo il Quadrante del lavoro regionale) e Iperal ne ribadisce il valore: permette di istruire il personale alle prime armi, personale che poi viene stabilizzato e ha possibilità di carriera all’interno dei punti vendita. Anzi, la carriera interna è molto caldeggiata dal gruppo, che una volta all’anno con un processo di valutazione - spiega Moscatelli - individua le persone con il giusto potenziale per compiere un passo avanti.

Tra i ragazzi che si presentano come candidati a Iperal, in genere la maggior parte ha un diploma di scuola superiore; qualcuno è laureato e punta a una carriera all’interno del gruppo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA