Young, l’aiuto all’orientamento  nella scuola dei 18 licei
A Young centocinquanta scuole delle province di Como e Lecco

Young, l’aiuto all’orientamento

nella scuola dei 18 licei

Al Salone per scegliere bene tra un’offerta sempre più ricca: dall’indirizzo biomedico a quello del design

Una visita a Young per districarsi nell’intricata selva dell’offerta formativa. Si è chiusa ieri la prima parte del salone di Lariofiere dedicato all’orientamento scolastico, migliaia di alunni provenienti non solo da Como e da Lecco hanno cercato di capire quale strada intraprendere dopo le scuole medie. È un momento delicato, non è una scelta semplice per degli adolescenti di 13 anni, ma non è elementare nemmeno per un adulto.

I corsi e gli indirizzi di studio infatti oggi sono davvero numerosi, l’offerta formativa sul territorio è ricca, variegata. Tra i licei, per esempio, c’è il classico, lo scientifico, con o senza latino, c’è il liceo delle scienze applicate, c’è il musicale, l’artistico, mirato sull’architettura, sul design, sulla grafica, sulla scenografia o sulle arti figurative. E poi c’è lo sportivo, il linguistico, il liceo delle scienze umane, magari con taglio economico e ancora alcuni istituti sperimentano il biomedico, il giuridico, il liceo Cambridge. Sono 18 licei diversi.

«È proprio quel che abbiamo cercato di chiarire – racconta Patrizia Tavano, una orientatrice al lavoro a Young – siamo partiti dalla cosa più semplice e importante: spiegare tutte le tipologie di scuole. I ragazzi, ma anche i genitori, non conoscono tutte le possibili offerte degli istituti superiori. Tanti dicono di voler fare il liceo, ma non hanno idea della grande varietà che esiste tra i licei. Molti ancora confondono i percorsi professionali, regionali, oppure tecnici. I settori, che sia la ristorazione oppure la meccanica, potranno anche essere gli stessi, ma le differenze sono profonde, cambia anche la durata degli studi, tre, quattro o cinque anni». Cambia il numero di ore di laboratorio, di stage, l’impegno nello studio a casa al pomeriggio, ci sono distanze molto pratiche da valutare, per scegliere bisogna studiare.

Dentro al corso per operatore della ristorazione per esempio si nascondono il cuoco, l’addetto alla sala bar, ma anche l’indirizzo in panificazione e poi in pasticceria. E così nel comasco gli indirizzi tecnici, solo nelle scuole statali, sono 41, l’istruzione professionale statale conta 18 percorsi, ancor più numerosi sono i professionali regionali. «Occorre ragionare per filiere – dice Sara Mugnos, altra orientratrice all’opera a Young – iniziare a pensare al macro settore, il liceo o l’agrario, la chimica o la grafica, inseguendo sempre le proprie competenze, il proprio talento e i propri interessi. All’interno di una filiera poi guardiamo la ramificazione dei corsi e delle figure professionali. Spesso è complicato, noi cerchiamo appunto di seguire gli alunni e le famiglie per indirizzarli verso il giusto percorso di studi».

C’è il corso per operatore agricolo, l’indirizzo professionale per i servizi per l’agricoltura e lo sviluppo rurale e l’indirizzo tecnico agraria, agroalimentare e agroindustria. «Fatto il quadro dell’offerta formativa – dicono le due orientatrici entrambe risorse della cooperativa Questa generazione – bisogna guardare dentro sé stessi. Senza farsi troppo influenzare dalle scelte degli amici, senza lasciare decidere alla mamma, accettando i consigli, per esempio le valutazioni dei docenti». Questo sito, www.orientamentocomo.it, è una piccola bussola per orientarsi all’interno dell’offerta formativa comasco, www.orientamentoistruzione.it è un’altra simile mappa disegnata dal ministero.

Oggi e domani Young prosegue e sposta l’attenzione sul post diploma, sono attese altre migliaia di studenti desiderosi di iscriversi all’università oppure ai percorsi tecnici superiori, ma l’occasione è buona anche per chiedere un consiglio a qualche ordine professionale, per iniziare a lavorare. Ci saranno spazi pensati anche per chi vuole studiare all’estero, ma Young accoglierà anche atenei stranieri. L’orario d’apertura è sempre dalle 8.30 alle 13, sabato invece è l’ultimo giorno di Young, il salone dell’orientamento chiuderà i battenti alle 18.

© RIPRODUZIONE RISERVATA