Vuoto d’aria, precipita con il parapendio  Il volo finisce tra gli alberi a Canzo
Gli uomini del soccorso alpino impegnati nelle ricerche (Foto by bartesaghi)

Vuoto d’aria, precipita con il parapendio

Il volo finisce tra gli alberi a Canzo

Mobilitati anche i sub dei vigili del fuoco per il timore che fosse nel lago del Segrino L’uomo di 56 anni se l’è cavata con le proprie forze e senza ferite.

È partito dal Cornizzolo ed è finito incastrato fra gli alberi di Canzo, a pochi metri dalle rive del lago del Segrino.

Tanta paura ieri mattina per un uomo di 56 anni che stava sorvolando il lago con il parapendio: probabilmente a causa di un vuoto d’aria, il pilota ha perso il controllo ed è precipitato nel bosco.

Per cercarlo sono stati mobilitati diversi mezzi di soccorso, tra cui l’elicottero del 118 e i sommozzatori dei vigili del fuoco (si temeva infatti che l’uomo fosse finito nel lago): alla fine l’uomo è riuscito a scendere dagli alberi con le proprie gambe, senza riportare ferite.

L’allarme è scattato poco prima delle 12.30 in corrispondenza del lago del Segrino.

I dettagli su La provincia in edicola martedì 22 agosto

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti (0) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito. I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati. Accedi per commentare