Una pizzoccherata da primato  Più di tremila saranno a tavola
Tutto pronto a Bormio con la nuova pizzoccherata da record, dopo l’ultima edizione

Una pizzoccherata da primato

Più di tremila saranno a tavola

L’evento a Bormio, ritorna l’appuntamento culinario nel centro storico di Bormio. I numeri da record: 800 chili di impasto e 240 volontari impegnati.

Ben 27 ristoratori locali, molti dei quali già sold out da giorni, 3.024 posti a tavola,800 chili di pizzoccheri da cucinare, 900 metri di tavolata lungo le vie del centro storico di Bormio e circa 240 volontari impegnati nella buona riuscita dell’evento. Sono questi i numeri da record della pizzoccherata più lunga d’Italia di scena domenica a Bormio. Dopo l’edizione – da tutto esaurito - dello scorso anno, torna l’appuntamento culinario che ha davvero sbaragliato tutto e tutti, premiando la bella manifestazione che unisce ottima cucina, la “voglia” di far parte di un record, con la famiglia o con gli amici, una perfetta ed efficiente macchina organizzativa e tanto colore, calore e tradizioni.

Alle 12.30 di domenica tutti a tavola: i cento rintocchi della campana della Bajona annunceranno l’arrivo dei pizzoccheri serviti in tavola. A seguire intrattenimento musicale, canti e balli in compagnia. Il menù comprende le bevande (acqua e un bicchiere di vino), un tradizionale antipasto di formaggio e salumi, una porzione di pizzoccheri e una fetta di torta al grano saraceno con la marmellata. Possibilità di partecipazione anche per i celiaci ma, prima di acquistare il biglietto, è necessario verificare questa opzione contattando la Pro Loco di Bormio allo 0342 903300.

A far da contorno all’epica tavolata, a partire dalle 10.30, in calendario le lezioni di cucina per adulti e bambini, a cura di numerosi chef valtellinesi, oltre a momenti di animazione per i più piccoli (riproposti anche alle 14.30 dopo pranzo) e infine tanta musica e danze popolari. Dalle 11.30, inoltre, dimostrazione della preparazione dei pizzoccheri da parte di chef professionisti. Una giornata da gustare fino in fondo per far parte di quello che sarà un vero e proprio record. Stavolta gli organizzatori hanno davvero puntato alto, superando le 3000 persone e i biglietti già venduti sinora fanno ben sperare; l’altro giorno ne mancavano solo cinquecento e la vendita sta continuando bene. Per chi volesse accaparrarsi gli ultimi posti a tavola fondamentale correre quanto prima alla Pro Loco di Bormio dove sono in vendita a 15 euro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA