Una condanna   per l’incendio mortale
L’incendio al Ciclamino Park del 18 dicembre 2010

Una condanna

per l’incendio mortale

La sentenza per il rogo del dicembre 2010 al Ciclamino Park

nel quale morì Rosa Invernizzi

Una condanna per il rogo del “Ciclamino Park” avvenuto all’alba del 18 dicembre 2010 e nel quale morì una donna: si tratta dell’installatore della stufa a pellet dalla quale si è sviluppato l’incendio.

Il giudice Salvatore Catalano ha inflitto ieri nove mesi di reclusione a Maurizio Beri, ma con il beneficio della pena sospesa, riconoscendo le attenuanti generiche, ma imponendogli la provvisionale di 80mila euro ciascuno per i due figli della vittima, centomila per la società “MaGi.ca”, prooprietaria dello stabile (con amministratore Luigi Maglia) oltre 4.108 euro per spese ciascuno, per concorso nell’omicidio colposo di Rosa Antonia Invernizzi, 56 anni, residente a Calolziocorte.

L’articolo su La Provincia di Lecco del 4 marzo

© RIPRODUZIONE RISERVATA