Un silent party in piazza Sant’Antonio
Morbegno, musica in cuffia (Foto by Silvio Sandonini)

Un silent party in piazza Sant’Antonio

Sabato sera duecento ragazzi si sono ritrovati per ballare e divertirsi assieme fino a notte fonda. La proposta del gruppo Change my valley ha accolto il favore del Comune che ha autorizzato l’uso dell’area .

Note nella notte, 200 persone a danzare in piazza Sant’Antonio fino all’una, tre dj al lavoro, un palco operativo, grande, da “musica in piazza” senza che nessuno dalle finestre intorno si affacciasse invocando di ridurre l’emissione di decibel.

In una serata con un meteo un po’ avverso, dopo che aveva fatto temporale e poi spiovuto, si è tenuto sabato a Morbegno il Silent Night party, festa “dance” all’aperto promossa dalla Bruno Ligari Agenzia eventi di Sondrio, con la collaborazione del Comune di Morbegno, dei giovani del gruppo “Change my valley-Cmv” e con tanti ragazzi.

Il “gioco” proposto dai “silent party” propone aggregazione giovanile in centro città di sera senza impatti acustici, su un palco tre dj a con le loro consolle, il pubblico li ascolta in cuffia wireless. Noleggi o prenoti le cuffie collegate all’evento, le indossi e vieni sintonizzato sulla musica che viene proposta, le cuffie ti permettono di variare “canale”, gli auricolari di plastica si illuminano di luce verde per chi vuole ballare e sentire musica hip-hop o bass music, blu per chi vuole ascoltare rock e musica italiana, cuffie accese di rosso quando si ascolta musica commerciale.

I concerti “in cuffia” o silenziosi si tengono in Italia dal 2014, ieri era la prima volta che un simile evento si svolgeva nella provincia di Sondrio. La partecipazione c’è stata, i ragazzi si sono divertiti, hanno danzato a “emissioni acustiche zero” e il primo promotore della serata, Bruno Ligari, ha commentato: «Neanche il temporale e la pioggia di inizio serata ci hanno fermato, quasi 200 amici hanno ascoltato la loro musica preferita ed è stato surreale sentirli cantare in piazza senza rumore intorno. Un bel lavoro è stato fatto dai dj, grazie a loro e a tutti coloro che hanno contribuito, lo staff, gli sponsor, il comune di Morbegno, i ragazzi di Change my valley e Radio Number one».

La serata era stata annunciata dalla amministrazione comunale, era stato rimarcato l’obiettivo da apprezzare di «svolgere una serata di festa e di incontri, una “discoteca a cielo aperto”, divertendosi sino all’una di notte senza molestare con i suoni chi vive nei paraggi». E il Comune con l’assessore Claudio D’Agata avevano dato spazio a questo gruppo cittadino, i Change my valley-Cmv. Non hanno una sede, sono una decina, si incontrano nelle discoteche e sul web, sui social network. Anche loro, i Cmv sono stati contenti. «Era una iniziativa nuova - ha sottolineato sabato sera per il gruppo di amici, Guido De Meo - la pioggia ha “provato” a spaventarci ma è stato un breve acquazzone passeggero. È stata una bella festa in piazza, non abbiamo dato fastidio a nessuno eppure ci siamo potuti divertire».

I Change my valley-Cmv sono nati come proposta di un gruppo di amici appassionati di musica, per dare “cuore” a particolari momenti”dance” e di animazione e note. «Ci piace divertirci e fare divertire - ha proseguito De Meo - da qualche anno ci affianchiamo a gestori di locali, curiamo l’organizzazione delle feste. Non prendiamo in carico aspetti di gestione, curiamo le pubbliche relazioni, facciamo venire la gente. E i Silent night party li proporremo ancora».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti (0) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito. I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati. Accedi per commentare