Svizzera, accoglienza  a duecento migranti
Il centro di accoglienza temporanea a Rancate (Foto by pozzoni)

Svizzera, accoglienza

a duecento migranti

Accordo sui flussi con l’Unione europea

E a Rancate apre il centro temporaneo: 150 posti letto

La Svizzera si appresta ad accogliere 200 richiedenti asilo provenienti dalla nostra penisola. I dossier, al momento, sono allo studio da parte della Segreteria di stato della migrazione (Sem): la misura rientra all’interno del programma di ricollocamento dell’Unione Europea cui la nazione rossocrociata partecipa su base volontaria. I richiedenti asilo, come precisato da Léa Wertheimer, portavoce della SEM, dovrebbero arrivare a settembre. Intanto, 34 persone venute dall’Italia hanno già beneficiato di questo programma. E la Svizzera si è impegnata ad accogliere 1500 richiedenti: 900 dal nostro stato, 600 dalla Grecia. Tre volte su quattro questi ottengono asilo o un’ammissione provvisoria a causa della difficile situazione riconosciuta nel loro paese d’origine. A tale proposito la Sem menziona in particolare Siria, Iraq ed Eritrea.In Ticino dovrebbero arrivare circa 60 persone, il 3.9% della cifra totale. Intanto, nel solo mese di luglio, le guardie di confine hanno rinviato in Italia 3mila500 persone. E ieri lo Stato maggiore cantonale immigrazione (Smci) ha presentato il nuovo Centro unico temporaneo di Rancate destinato a migranti in procedura di riammissione semplificata in Italia. La nuova struttura, entro domenica, andrà a sostituire i centri di protezione civile ora attivi, ma più difficili da gestire, vista anche la vicinanza ai centri abitati e alle scuole.

© RIPRODUZIONE RISERVATA