Sicurezza sui treni, ottenute le prime garanzie
Accertamenti della Polfer in stazione

Sicurezza sui treni, ottenute le prime garanzie

«Siamo soddisfatti dell’apertura del tavolo sulla sicurezza per il personale viaggiante e passeggeri. Finalmente imprese e istituzioni sembrano avere capito che non si può vivere sull’emergenza e abbiamo registrato disponibilità interessanti» ha commentato Giovanni Abimelech, segretario generale Fit Cisl Lombardia.

Si è tenuto questo pomeriggio l’incontro urgente sulla sicurezza sui treni e nelle stazioni in prefettura, alla presenza del Prefetto,Luciana Lamorgese, del presidente di Regione Lombardia, Roberto Maroni, dell’amministratore delegato di Trenord, Cinzia Farisé, e del presidente di Fnm Andrea Gibelli.

La Fit Cisl Lombardia ha ribadito ad imprese ed istituzioni presenti tutte le criticità già espresse in questi ultimi giorni e riproposto le sue possibili soluzioni.

«Siamo soddisfatti dell’apertura del tavolo sulla sicurezza per il personale viaggiante e passeggeri. Finalmente imprese e istituzioni sembrano avere capito che non si può vivere sull’emergenza e abbiamo registrato disponibilità interessanti – ha commentato Giovanni Abimelech, segretario generale Fit Cisl Lombardia -. Oggi pomeriggio sono stati presi impegni di cui verificheremo puntualmente l’attuazione».

Di seguito le disponibilità rilevate:

- disponibilità immediata all’invio di richiesta di militari da parte di Regione Lombardia al ministro della Difesa Pinotti per il presenziamento delle stazioni (2 militari per stazione).

- sollecito immediato da Regione Lombardia a Trenord per sbloccare la certificazione per le restanti Guardie giurate da mettere in servizio sui treni (ad oggi sono solo 22 su 125 previste da gara d’appalto).

- immediata disponibilità da parte di Regione Lombardia ad investire (già prevedendo l’accantonamento di risorse nell’incontro per preventivo di spesa regionale previsto per il giorno 28 Luglio) per misure infrastrutturali: Tornelli, Video sorveglianza e creazione sala operativa passeggeri per le 112 stazioni di proprietà di Regione Lombardia.

- disponibilità del prefetto a richiedere pari investimento per le stazioni di proprietà delle Ferrovie dello stato (circa 340) nell’incontro già previsto per la giornata di domani (tra Prefetto e RFI).

- disponibilità, da parte di Trenord e Regione, ad estendere anche al personale viaggiante la dotazione tecnologica che permetta l’immediata comunicazione con le autorità preposte in caso di emergenza.

- attivazione di un tavolo permanente aziendale che si riunirà già i primi di settembre per la prosecuzione dei lavori e la verifica delle misure già prese e da prendere.

Il tavolo sulla sicurezza attivato oggi in prefettura si riunirà il 19 settembre alle ore 16 per fare il punto sugli impegni presi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA