Scuola Grossi, trasloco al don Guanella
L’intervento dei vigili del fuoco la sera del crollo

Scuola Grossi, trasloco al don Guanella

Il Politecnico reclama le sue aule e visto che i lavori proseguiranno a lungo si è trovata la soluzione

Secondo trasferimento in due mesi, dopo il crollo del controsoffitto nell’aula di arte il 28 ottobre

Sfrattati dal Politecnico di via Previati, i 140 studenti delle sette classi della scuola media Tommaso Grossi di via Ghislanzoni, a fine febbraio verranno trasferiti nella struttura del don Guanella in via Amendola.

Secondo trasloco nel giro di pochi mesi dopo il crollo del controsoffitto dell’aula di arte, avvenuto nel tardo pomeriggio del 28 ottobre.

Crollo a cui era seguita la decisione del Comune di rifare pure le capriate del tetto, intervento che inizialmente sembrava doversi concludere per la primavera, in realtà i tempi saranno molto lunghi, visto che ancora non è stato stilato il progetto per i lavori di risistemazione dell’edificio di via Ghislanzoni. Progetto che poi dovrà seguire l’iter burocratico. Nella migliore delle ipotesi i lavori potrebbero partire il prossimo settembre e proseguire per più mesi.

Ora quel che è certo è che entro fine febbraio i 140 alunni dovranno lasciare il Politecnico, che reclama l’utilizzo dei suoi locali, e trasferirsi al don Guanella, edificio a norma ma che necessità di un adeguamento interno. I locali interessati sono di proprietà della Casa don Guanella, ma affittati al Politecnico. Il Comune dovrà provvedere ad adattarli ad aule, a trasferire gli arredi e ad attrezzare i laboratori. I genitori sono già stati avvisati

© RIPRODUZIONE RISERVATA