«Salvati tre cani maltrattati»  La replica: «Solo cattiverie»
Cesana Brianza - I cani recuperati dall’Enpa

«Salvati tre cani maltrattati»

La replica: «Solo cattiverie»

Cesana, intervento dell’Enpa in un’azienda agricola

Il titolare non ci sta: «Erano abbandonati, li abbiamo accolti»

Per la sezione lecchese dell’Ente nazionale che protegge gli animali, quello di Cesana è stato un salvataggio in piena regola, di tre cani maltrattati: la madre, un meticcio di poco più un anno, e i suoi due cuccioli «nati da circa due mesi».

Adesso sono in cerca di padrone, ideale lieto fine di una vicenda che la stessa Enpa stesso ha dettagliatamente ricostruito ieri, in un comunicato col quale ha annunciato anche la possibilità di adottare (eventualmente, separatamente) i tre esemplari, tutti femmine.

«I tre cani se ne stavano in un recinto, nel fango e tra i loro escrementi – racconta l’associazione animalista in una nota emanata da Lecco – Il cibo veniva gettato a terra, presumibilmente avariato: così li hanno trovati i nostri volontari intervenuti sul posto, nei giorni scorsi, in un’area agricola del paese.

Ma il titolare dell’azienda agricola dove i cani sono stati recuperati non ci sta: «Sono solo cattiverie. I cani in questione non erano nostri: la femmina era stata abbandonata, probabilmente proprio perché gravida, nei boschi dietro l’azienda agricola; poiché, in quel periodo, ha nevicato, l’abbiamo ricoverata, offrendole un rifugio anche per i cuccioli».

L’articolo completo con tutti i dettagli sul giornale in edicola domani, venerdì 10 febbraio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA